Rizzo e Platamone su Arnone: "basta con questa telenovela"

Stampa

"Chiediamo scusa ai venticinque lettori che forse ci leggeranno, ma siamo costretti, sul tema della depurazione, alla replica della replica dei noti interventi". Ennesima nota di risposta inviata dagli ingegneri Rizzo e Platamone che si rivolgono ancora al consigliere comunale Giuseppe Arnone, ecco il testo del comunicato di risposta che integralmente pubblichiamo:
"Lo stile dell’Arnone è sempre lo stesso, quello del chiacchericcio infarcito di luoghi comuni pseudo-culturali.

I contenuti sempre quelli –sul piano personale e professionale denigratori e brutali- , che tentano di far credere verità le sue elucubrazioni fantasiose. Su questi, anziché nella sede inadatta di comunicati-stampa, ci riserviamo di rispondere nelle adeguate sedi, con dettagliate argomentazioni, di fatto ineluse nella replica del giorno scorso.

Ma su una cosa desideriamo ripeterci: l’Arnone perché non risponde –forse non vuole, forse non sa-  sui costi, su chi graveranno, sui tempi della mega-soluzione da lui propugnata? Perché non mette a confronto questi dati con quelli del completamento dell’impianto in corso di realizzazione? Perché non dice, considerando le soluzioni progettuali adottate per la soluzione in corso, in che cosa questa può essere dannosa per le case viciniori ivi compresi gli immobili oggi della Soprintendenza?

Sono questi i veri temi da affrontare e lui –more solito- li elude alla bella!

Puntualizziamo altresì che, ritenendo le provocazioni dell’Arnone del tutto non meritevoli di attenzione e risposta, non ci presteremo oltre alla prosecuzione di quella che ormai ha assunto le caratteristiche di una telenovela".