Vicenda depuratore, Rizzo e Platamone querelano Arnone

Stampa

In merito alla vicenda del depuratore di Villaggio Peruzzo, gli ingg. V. Rizzo e G. Platamone portano a conoscenza di avere, in data 16 maggio 2011, presentato alla Procura di Palermo querela per calunnia contro  G. Arnone, in merito alle accuse del tutto infondate dallo stesso formulate, secondo le quali i querelanti si sarebbero  resi responsabili di falsità materiali in atti processuali presso la Corte d’Appello di Palermo, nella fase conclusiva del noto processo che si è concluso con la loro totale assoluzione". Questa la nota stampa degli ingegneri Rizzo e Platamone a proposito della vicenda depuratore Villaggio Peruzzo e lo scontro con Giusepe Arnone. "Le chiare motivazioni su cui è fondata la querela per calunnia, dimostranti la totale infondatezza dell’accusa, secondo il nostro costume che intende manifestare rispetto per i procedimenti giudiziari, saranno rese note al momento opportuno.”