Anche i locali del distaccamento VV.FF. della zona industriale costruiti con cemento depotenziato

Stampa

Pubblichiamo di seguito una nota del segretario del sindacato Conapo dei Vigili del Fuoco, Antonello Di Malta, riguardante i locali da destinare a distaccamento VV.FF. di Agrigento.

"Apprendiamo che il calcestruzzo cementizio delle strutture dell’edificio da destinare ai vigili del fuoco è risultato possedere parametri di resistenza inferiori a quelli previsti nel progetto. In un documento si evidenzia, altresì, l’inopportunità di procedere all’esecuzione di ulteriori spese per la consegna dei locali per la destinazione del distaccamento. Pertanto, questo sindacato, invita il Ministero ad abbandonare l’idea di usufruire di quell'immobile destinato all’instituendo distaccamento e si attivi a reperire altri immobili idonei, se nel caso anche in altri comuni vicinori, che possano coprire la parte di territorio a nord della città di Agrigento.

Da tempo abbiamo sempre sostenuto quanto sia stato inutile far chiudere il distaccamento di Villaggio Mosè per istituirne uno nuovo nella zona industriale.

Oggi è bene ricordarlo, quella decisione è stata voluta con forza da quei sindacati confederali ed altre sigle che, ahimè, incassano questa pagina nera a danno del soccorso nel territorio agrigentino con il risultato di non avere nessuno dei due distaccamenti".

Il sindacato CONAPO ha chiesto al Comandante dei Vigili del Fuoco di Agrigento un incontro urgente per discutere e risolvere il problema.

Distinti saluti".