Trattativa Stato-Mafia, domani è la volta del Generale Mori e di Obinu

Stampa

Domani, per la terza volta in due anni, mi assenterò dal Parlamento europeo di Strasburgo perchè sarò al tribunale di Palermo per il processo sulla trattativa tra mafia e Stato, che vede imputati il generale Mario Mori e il colonnello Mauro Obinu, accusati di aver favorito l’associazione mafiosa Cosa Nostra”. Così Sonia Alfano, parlamentare europeo e presidente dell’Associazione Nazionale dei Familiari Vittime di Mafia, ha annunciato sul suo blog sul Fatto Quotidiano la presenza domani all’udienza del processo che vede imputati il generale Mori e il colonnello Obinu.

“Rinuncerò ad essere in Parlamento perchè credo che, per chi fa parte delle istituzioni, domani sia un obbligo esserci - prosegue - perchè il tempo dei proclami e delle manifestazioni di piazza che a quello si fermano è finito e deve lasciare il passo alla partecipazione dei cittadini - sottolinea - e soprattutto di quei cittadini che ricevendo il voto degli italiani si sono assunti la responsabilità di rappresentare un intero popolo.

Domani non lascerò da soli i magistrati di Palermo - conclude - e invito tutti i politici siciliani a fare lo stesso”.