L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Monday, Sep 23rd

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: APPROFONDIMENTI

APPROFONDIMENTI

Asi Agrigento, si insedia il Commissario Straordinario Alfonso Cicero

Si insedierà Giovedi' 29 Marzo il Commissario Straordinario dell' Asi di Agrigento, Alfonso Cicero, nominato ai sensi della legge n.8 del 2012 che istituisce l'Irsap, Istituto Regionale Sviluppo Attività Produttive e determina la messa in liquidazione di tutti i consorzi Asi di Sicilia, nell'ambito della “riforma” delle Asi fortemente voluta dall'Assessore Regionale per le Attività Produttive Marco Venturi.

Solidarietà a Teleacras, Arnone: "emittente trasparente e antimafia"

"Chiedo all’emittente Teleacras di essere difesa da me: ritengo una vergogna per lo Stato Italiano aver avviato, nei termini diffusi dal ben informato giornale Grandangolo, una scandalosa procedura, cosiddetta antimafia, al fine di chiudere l’emittente". Così è intervenuto Giuseppe Arnone attraverso una nota stampa a difesa della storica emittente agrigentina.

Mafia, scarcerato Michele Aiello, Alfano: "è una anomalia"

"La scarcerazione di Michele Aiello, alter ego di Bernardo Provenzano nella sanità, è una vera e propria anomalia. L'articolo 9 dell'ordinamento penitenziario assicura 'un'alimentazione sana e sufficiente, adeguata all'età, al sesso, allo stato di salute, al lavoro, alla stagione, al clima', per cui è quantomeno legittimo chiedersi se non bastasse adeguare il menu o trasferire Aiello in una struttura carceraria che gli consentisse di curarsi. Trovo assurdo che un mafioso condannato in via definitiva possa tornare a casa propria a causa di un piatto di lenticchie".

Massoneria e presunte minacce, Arnone denunzia Aldo Capitano

"Io sottoscritto, avv. Giuseppe Arnone, candidato a sindaco al Comune di Agrigento, rassegno a codesta Procura della Repubblica i gravi fatti, di violenza privata e altro, posti in essere dal dott. Aldo Capitano". Ha deciso di agire in questa maniera il consigliere comunale Arnone a seguito dell'editoriale di Teleacras andato in onda nei giorni scorsi all'interno del telegiornale dell'emittente agrigentina dove si affermava che il dottore Capitano avrebbe richiesto di bloccare una intervista di Arnone mostrando, addirittura, una presunta tessera massonica seguita da una telefonata fatta da Capitano al Maestro Venerabile della Muratoria di riferimento per convincere l'editore Miccichè.

Alfano su intervento figlio di Provenzano a Servizio Pubblico: "ha rivolto minacce"

“Ieri sera una buona parte dei cittadini italiani, dopo aver subito per oltre quarant’anni la furia di una bestia feroce qual è stato Bernardo Provenzano, ha dovuto subire anche la violenza verbale di suo figlio. Espressioni come ‘la violenza genera violenza’ e ‘cosa dobbiamo fare? Ci accaniamo?’ sono evidenti minacce. Siamo certi che la procura aprirà un fascicolo per chiarire a chi erano rivolti questi messaggi non troppo subliminali e se non si tratti realmente di una gravissima intimidazione nei confronti dello Stato, che ovviamente non può passare inosservata”.

Il figlio di Binnu Provenzano chiede umanità per padre, Alfano: "pena per intero"

“Ancora una volta siamo costretti ad ascoltare il figlio del sanguinario boss Bernardo Provenzano che continua ad invocare umanità per il padre detenuto in regime di 41bis. Mi trovo costretta a ribadire quanto già espresso mesi fa: ho fatto visita a Bernardo Provenzano in carcere, mi è parso in buona salute e lui stesso mi ha detto che non gli manca nulla".

Milioto di Epolis: "Il Comune di Agrigento non pubblica i bilanci su internet"

Di seguito pubblichiamo un articolo a firma Antonino Milioto di Epolis sulla trasparenza dei bilanci comunali ed in particolare su quello del comune di Agrigento.

Dichiarazioni pentito Di Gati su Campione, lettera di Arnone a Confindustria

Di seguito pubblichiamo una lettera aperta che il consigliere comunale Giuseppe Arnone ha inviato al presidente di Confindustria Giuseppe Catanzaro sulla questione delle scottanti dichiarazioni del pentito Di Gati riguardanti l'imprenditore agrigentino Marco Campione.

Ad Agrigento uno dei carceri più affollati

Tra le case circondariali più affollate in Sicilia c´è quella di contrada Petrusa ad Agrigento, che ospita 408 detenuti rispetto a una capienza di 260. Secondo gli ultimi dati del ministero dell´Interno sono al 31 gennaio del 2012 sono complessivamente 7.454 (tra cui 200 donne e 1.574 stranieri) le persone detenute nei 27 istituti penitenziari della Sicilia, che hanno in totale una capienza regolamentare di 5.454 persone.

Di Gati accusa l’imprenditore Campione: “Ci interessavano condotte idriche e gas”

Anche l’imprenditoria, gli appalti e le connivenze politiche spiccatamente agrigentine vengono fuori dall’udienza odierna del processo che vede rinviati a giudizio Raffaele e Angelo Lombardo con l’accusa di corruzione elettorale.

Atto finale della distruzione del centro storico?

Si torna a discutere di centro storico di Agrigento, e questa volta in riferimento ad un concreto e massiccio intervento pubblico-privato che si vorrebbe realizzare in Terravecchia. Si ha stavolta la sensazione di un passaggio importante, probabilmente decisivo, dopo il quale potrebbe inaugurarsi la fase del definitivo disfacimento del tessuto urbano della città storica o quella di un suo tardivo ma per questo ancor più auspicabile recupero. Già si parla, dopo Terravecchia, di un successivo, analogo intervento in quel vasto comparto abitativo che da via Atenea si estende fino a Piazza Ravanusella, dove, come in Terravecchia, si sono verificati numerosi crolli.

Sodano dovrà risarcire centomila euro al Comune, intervento di Arnone

Giuseppe Arnone interviene sulla condanna inflitta dalla Corte dei Conti a Calogero Sodano, in virtù della quale l’ex sindaco e parlamentare risarcirà Agrigento per il danno di immagine arrecato alla Città, in virtù del suo patto elettorale con gli abusivi: “Sodano, da sindaco, faceva il bello e il cattivo tempo. Ostacolava e ometteva, come ricostruito dai giudici, i controlli per arginare il fenomeno dell’abusivismo".

Eccelso, IdV: "Ancora un tubo a San Leone"

Ausilia Eccelso, dirigente regionale dell´Italia di Valori, denuncia. Ancora una volta riaffiora a San Leone, presso il locale "Ragno d'oro", un tubo di scarico.

Pagina 10 di 58