L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Thursday, Jun 21st

Ultimo aggiornamento:10:19:41 AM GMT

Tu sei qui: POLITICA

POLITICA

Sicilia: Savarino contro abolizione preferenza genere, pronto ddl per evitare controllo voto

E-mail Stampa PDF

Un ddl per evitare la possibilità di controllo del voto nelle sezioni e salvare invece la doppia preferenza di genere introdotta dall'Assemblea regionale siciliana nella scorsa legislatura. E' questa la proposta della deputata all'Ars di Diventerà Bellissima Giusi Savarino nel giorno in cui la prima Commissione Affari istituzionali si appresta a discutere un disegno di legge volto a cancellare la doppia preferenza.

"Con rammarico apprendo che si vuole abolire con urgenza, e senza soffermarmi sulle vere urgenze in Sicilia, questo strumento di democrazia - sottolinea la deputata - adducendo come ratio quanto già sostenuto dai M5S, cioè che la doppia preferenza di genere sia servita soprattutto al controllo del voto nelle sezioni. Ovviamente io ho un'opinione diversa. Voglio, però, sforzarmi di condividere le preoccupazioni sul controllo del voto di chi ha firmato questo ddl e pertanto invito la prima Commissione ad esaminare ed approvare un ddl di cui io sono prima firmataria che introduce misure volte ad evitare il controllo del voto, impedendone la tracciabilità".

Cani avvelenati nellʼAgrigentino, Micciché: ora istituire commissione

E-mail Stampa PDF

La storia va avanti da qualche giorno, ma ora il fenomeno ha raggiunto livelli preoccupanti: a Sciacca, nell'Agrigentino, almeno 30 randagi sono morti per aver ingerito cibo avvelenato distribuito da qualcuno per strada. La vicenda, oltre alle associazioni ambientaliste, ha allarmato la politica. Micciché, presidente dell'Ars: "Istituire commissione parlamentare ". L'ex ministro Michela Vittoria Brambilla: "Danno per l'immagine del territorio".

I politici locali - Il presidente dell'Assemblea regionale siciliana, Gianfranco Micciché, vuole istituire una commissione parlamentare che studi il fenomeno del randagismo: "E' un atto gravissimo di crudeltà gratuita in dispregio del mondo animale. Non è uccidendoli che si risolve il problema dei cani randagi. Per questo motivo, è necessario istituire subito all'Ars una commissione parlamentare che studi il fenomeno del randagismo e si faccia carico di trovare soluzioni concrete". Micciche' esprime solidarietà al sindaco di Sciacca, Francesca Valenti, minacciata di morte. "Sono dispiaciuto e indignato per gli atti intimidatori subiti dal sindaco a cui esprimo vicinanza, perché i primi cittadini oggi sono esposti nella trincea più difficile", aggiunge. Nei giorni scorsi Miccichè ha nominato un consulente, Giovanni Giacobbe, competente in materia di randagismo e riferimento delle principali associazioni animaliste del territorio.

Michela Vittoria Brambilla - Sulla questione interviene anche Michela Vittoria Brambilla, presidente del Movimento animalista e della Lega italiana per la difesa degli animali e dell'ambiente (Leidaa): "Se davvero si vogliono impostare misure immediate e risolutive contro il randagismo dilagante in Sicilia, è indispensabile richiamare alle proprie responsabilità i soggetti cui le leggi vigenti affidano compiti evidentemente disattesi: i prefetti, i sindaci, le aziende sanitarie".

"L'uso del veleno - afferma l'ex ministro - per risolvere, con un macabro e inaccettabile fai-da-te l'emergenza randagismo, è purtroppo cosa di tutti i giorni, in Sicilia e in altre regioni del Paese. Ma le dimensioni del massacro dicono che in alcuni territori si è ormai passato ogni limite, sia per quanto riguarda le sofferenze inflitte ad animali, sia per il pericolo di sicurezza e sanitario per le persone, sia per l'immagine di un territorio dove quest'anno tornerà anche il Giro d'Italia, passando proprio per Sciacca".

tratto da tgcom.it

Nasce a Palermo il movimento Lidea Nuova

E-mail Stampa PDF

Il prossimo sabato 4 aprile 2015 a Mondello presso il Palace Hotel di Palermo alle ore 10,00 sarà presentato un nuovo movimento politico nato proprio nel capoluogo siciliano: Lidea Nuova.

Uno dei relatori, Felice Vitale, tratterà problematiche come la disoccupazione, con soluzioni e nuove proposte di riforma nazionale e regionale del mondo del lavoro.

"La mia proposta " spiega Vitale "si chiamerà fondo occupazionale per  macrocitta' e piccoli paesi. Sarà una nuova primavera, un movimento del popolo".

Per informazioni tel. 320 9591810

Girgenti Acque Spa nega accesso a nomi e criteri di assunzione

E-mail Stampa PDF

Il deputato che ne aveva fatto richiesta, Matteo Mangiacavallo: “Si appellano alle normative sulla privacy per tenere in piedi il "segreto di pulcinella”.

Contributi dalla Regione, ecco a chi vanno i compensi ad Agrigento

E-mail Stampa PDF

Di seguito l'elenco degli enti presenti all'interno della Tabella H, con annessi i compensi che riceveranno dalla Regione.

Trivellazioni in Sicilia, no dell'associazione l'Altra Sciacca, sostegno dalla Regione

E-mail Stampa PDF

Grande soddisfazione per l’incontro, convocato il 9 aprile 2013 presso la Sala Rossa dell’ARS da Giampiero Trizzino, nel corso di una audizione alla IV Commissione Ambiente dell’Assemblea Regionale Siciliana sul tema delle trivellazioni petrolifere.

Anche a Ravanusa si costituisce un circolo de "Il Megafono"

E-mail Stampa PDF

Si costituisce anche a Ravanusa un circolo de “ Il Megafono - Lista Crocetta” il Movimento Politico fondato dal Presidente della Regione Rosario Crocetta.

Muos, l'assessore Lo Bello: "revocate le autorizzazioni"

E-mail Stampa PDF

"Sono state revocate definitivamente le autorizzazioni della Regione Siciliana per il Muos di Niscemi". Lo comunica l’assessore regionale al Territorio e Ambiente, Mariella Lo Bello, che il 5 febbraio scorso aveva ricevuto dal presidente Rosario Crocetta il mandato per la revoca dei provvedimenti autorizzatori all'installazione del sistema di comunicazione satellitare statunitense.

Reddito minimo per i siciliani poveri: il Movimento 5 Stelle presenta disegno di legge alla Regione

E-mail Stampa PDF

I deputati regionali del Movimento 5 Stelle hanno presentato lo scorso 7 febbraio all'Ars un disegno di legge a firma Giovanni Cancelleri e cofirmato da tutti gli altri deputati grillini che intende riconoscere un reddito minimo ai cittadini in difficoltà economica residenti da almeno 24 mesi in Sicilia.

Pagina 1 di 176