L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Tuesday, Nov 13th

Ultimo aggiornamento:12:06:48 PM GMT

Tu sei qui: POLITICA PROVINCIALE

PROVINCIALE

Problemi nel Pd per le candidature alle elezioni nazionali

E-mail Stampa PDF

La notte infuocata del repulisti di Renzi continua ad agitare il Pd siciliano. Le aree escluse soffiano sul fuoco della protesta, dopo che tra i capilista blindati sono stati candidati solo renziani di ferro e il braccio destro del sindaco Leoluca Orlando che ha appena aderito ai dem: "Uno scambio, mi pare evidente", ha detto l'ex assessore all'Agricoltura Antonello Cracolici. Alle altre aree è rimasto solo qualche collegio uninominale: ma Concetta Raia, area Andrea Orlando, a Catania ha rifiutato, come Franco Ribaudo, area Cracolici, a Palermo. Nel partito la tensione è alle stelle. Oggi si riuniscono a Palermo i circoli di riferimento dell'area Cracolici: "Già durante la campagna elettorale - annuncia l'ex assessore - convocheremo assemblee in tutta la Sicilia per dare voce ad un'altra idea del Pd che in Sicilia come a Roma sta assumendo caratteristiche inaccettabili. Assemblee che non vedranno la partecipazione dei candidati espressione di quel modello di Pd monolite". Ad Agrigento in programma la direzione chiesta a gran voce anche dall'ex deputato Giovanni Panepinto.

A Caltanissetta, dopo le polemiche per la candidatura di Daniela Cardinale, alcuni circoli hanno chiusto i battenti affiggendo all'ingreso un cartello con la scritta "chiusi per dignità, senza padroni" e ad animare la protesta c'è l'ex deputato Lillo Speziale. Sempre ad Agrigento protesta il segretario dei dem Giuseppe Zambito perché nel collegio uninominale Renzi ha candidato Giuseppe Sodano, figlio dell'ex sindaco del centrodestra ad Agrigento, Calogero Sodano. "Nulla da ridire sul piano personale - dice Zambito - preoccupa, invece, essere venuti a conoscenza delle sue simpatie per la destra di Nello Musumeci e la sua militanza in Generazione Futuro di Gianfranco Fini". La notte infuocata del repulisti di Renzi continua ad agitare il Pd siciliano. Le aree escluse soffiano sul fuoco della protesta, dopo che tra i capilista blindati sono stati candidati solo renziani di ferro e il braccio destro del sindaco Leoluca Orlando che ha appena aderito ai dem: "Uno scambio, mi pare evidente", ha detto l'ex assessore all'Agricoltura Antonello Cracolici. Alle altre aree è rimasto solo qualche collegio uninominale: ma Concetta Raia, area Andrea Orlando, a Catania ha rifiutato, come Franco Ribaudo, area Cracolici, a Palermo.

Nel partito la tensione è alle stelle. Oggi si riuniscono a Palermo i circoli di riferimento dell'area Cracolici: "Già durante la campagna elettorale - annuncia l'ex assessore - convocheremo assemblee in tutta la Sicilia per dare voce ad un'altra idea del Pd che in Sicilia come a Roma sta assumendo caratteristiche inaccettabili. Assemblee che non vedranno la partecipazione dei candidati espressione di quel modello di Pd monolite". Ad Agrigento in programma la direzione chiesta a gran voce anche dall'ex deputato Giovanni Panepinto. A Caltanissetta, dopo le polemiche per la candidatura di Daniela Cardinale, alcuni circoli hanno chiusto i battenti affiggendo all'ingreso un cartello con la scritta "chiusi per dignità, senza padroni" e ad animare la protesta c'è l'ex deputato Lillo Speziale. Sempre ad Agrigento protesta il segretario dei dem Giuseppe Zambito perché nel collegio uninominale Renzi ha candidato Giuseppe Sodano, figlio dell'ex sindaco del centrodestra ad Agrigento, Calogero Sodano.

"Nulla da ridire sul piano personale - dice Zambito - preoccupa, invece, essere venuti a conoscenza delle sue simpatie per la destra di Nello Musumeci e la sua militanza in Generazione Futuro di Gianfranco Fini". La tensione è alta anche a Messina, dove fuori dalle liste sono rimasti in tanti, dal senatore Beppe Lumia al presidente del parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci. L'ex governatore Rosario Crocetta, non candidato, attacca da giorni la scelta di Renzi di puntare sul rettore Navarra e non su di lui: "E' il nipote del capomafia di Corleone, coinvolto anche nell'omicidio di Rizzotto, Michele Navarra", va ripetendo l'ex governatore. La replica del rettore Navarra è molto dura: "Noto con rammarico che, addirittura prima ancora dell'inizio della campagna elettorale, personaggi protagonisti del recente passato politico hanno rilasciato dichiarazioni infamanti nei miei confronti, con riferimento alla vicenda che vide coinvolto mio zio.

Affermazioni ingiuriose, rilanciate da alcuni organi di stampa. Premetto che la mia posizione su questo argomento è ben nota da tempo: si parla di persone morte prima della mia nascita e ogni collegamento non può che rappresentare una volgare strumentalizzazione", dice Navarra. "Non sono - aggiunge - disposto a tollerare ulteriori attacchi su tali temi. Con estrema chiarezza, pertanto, puntualizzo che presenterò querela contro chi rilascerà dichiarazioni di questo tipo e nei confronti delle testate che daranno spazio a simili considerazioni". Il clima in casa dem è incandescente. Crocetta annuncia per domani una conferenza stampa con "altre rivelazioni" su alcuni canddiati dai dem al posto suo, di Lumia e di Antoci.

Crollo ponte Verdura, consentito transito su percorsi alternativi per produttori arance

E-mail Stampa PDF

Il Presidente della Provincia Regionale di Agrigento, Eugenio D’Orsi, alla luce delle richieste dei numerosi produttori di arance e della società che gestisce gli autocompattatori ha dato precise indicazioni alla direzione dell’area tecnica dell’Utp, diretta da Piero Hamel, di accertare la possibilità di far transitare nei percorsi alternativi i camion dei produttori di arance dirette ai mercati ed alle industrie di trasformazione e dei mezzi della nettezza urbana.

L'assessore provinciale Schembri: "Il Cupa collaborera con Uea di Londra"

E-mail Stampa PDF

“Infrastrutture, potenziamento del CUPA, risanamento economico, sviluppo del territorio i temi che in questi cinque anni di amministrazione provinciale non possono passare inosservato ed essere oggetto di strumentalizzazione politica da parte di alcuno”.

Collegamenti carenti con Lampedusa, intervento del presidente D'Orsi

E-mail Stampa PDF

Il Presidente della Provincia Regionale di Agrigento, Eugenio D’Orsi, interviene in merito ai collegamenti a singhiozzo tra Porto Empedocle e le isole dell’arcipelago delle Pelage, Linosa e Lampedusa.

Moscatt, Pd: "primarie come riscatto generazionale"

E-mail Stampa PDF

Dopo la conferenza stampa che si è tenuta presso la Federazione provinciale del Pd di Via San Vito, il candidato alle Parlamentarie del Pd Tonino Moscatt continua gli incontri, in tutto il territorio della Provincia di Agrigento, con i suoi simpatizzanti.

SS189, pubblicato bando di gara per ammodernamento

E-mail Stampa PDF

E’ ufficiale: l’ammodernamento della strada statale 189, che collega Agrigento a passo manganaro (Lercara Friddi) inizia il suo cammino.

Primarie, ad Agrigento stravince Bersani: tutti i dati ed il commento politico

E-mail Stampa PDF

"Le elezioni primarie si sono svolte in un clima di assoluta serenità e compostezza che contraddistingue il popolo del Centro sinistra”.  A dirlo, in una nota diramata alla stampa i membri del Coordinamento provinciale per le primarie presieduto da Giuseppe Contino, Angelo Bellanti e Rosario Castellana.

Il gruppo "Agrigento punto e a capo" sollecita il presidente D'Orsi

E-mail Stampa PDF

Il gruppo "Agrigento punto e a capo, sorto sul social network Facebook torna a sollecitare l'intervento del presidente della provincia regionale, Eugenio D'Orsi, sulla questione dell'isituto Ipia "Enrico Fermi" di Agrigento e sull'aumento delle tariffe assicurative. Di seguito il testo della lettera:

Cupa, l'assessore Marchetta: "il Comune di Agrigento non versa quote societarie da anni"

E-mail Stampa PDF

Riceviamo e pubblichiamo una nota dell'assessore provinciale Pietro Marchetta che pubblichiamo integralmente:

La Regione finanzia 750mila euro per le attività del Cupa

E-mail Stampa PDF

L’Assessorato Regionale dell’Istruzione  e della Formazione Professionale, ha stanziato in favore della Provincia Regionale di Agrigento, un contributo di 750 mila euro in favore del Consorzio Universitario di contrada Calcarelle.

Migliorerà il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani con le nuove società per la regolamentazione del servizio di gestione?

E-mail Stampa PDF

Su delega del Presidente della Provincia Regionale di Agrigento, Eugenio D’Orsi, l’Assessore Provinciale all’Ambiente Francescochristian Schembri ha presieduto stamani nell’aula “Pellegrino” la prima delle due assemblee dei sindaci per l'attivazione delle nuove Società per la regolamentazione del servizio di gestione rifiuti (SRR), in attuazione della legge regionale 8 aprile 2010 n. 9.

Ipia Fermi, finalmente trovati i locali

E-mail Stampa PDF

La Regione Sicilia ha comunicato la concessione alla Provincia Regionale di Agrigento dei locali del Centro Addestramento Professionale della zona Asi.

Inquinamento fiume Naro, D'Orsi: "rafforzeremo controlli"

E-mail Stampa PDF

Il Presidente della Provincia Regionale di Agrigento, Eugenio D’Orsi, interviene   sull’individuazione delle cause che hanno provocato l’inquinamento del fiume Naro.

Brignone di Confindustria: "Lampedusa dimenticata dallo Stato"

E-mail Stampa PDF

"Ancora una volta Lampedusa è al centro dei cosiddetti “viaggi della speranza”. E l’isola, come ha sempre fatto, accoglie i migranti che sfuggono alla fame e alla guerra". A sollevare la questione è Vincenzo Brignone, componente del Consorzio Lampedusa  e consigliere  di Confindustria Sicilia Alberghi e Turismo

Valorizzare vecchi tracciati ferrovia, emendamento del consigliere Masone

E-mail Stampa PDF

Al Bilancio della Provincia, ripresentato dall’Amministrazione nelle scorse settimane, il Consigliere Maurizio Masone del PD ha riproposto alcuni emendamenti.

Via libera alle primarie, il Pdl riparte

E-mail Stampa PDF

"La nota con cui Berlusconi ha confermato la sua non disponibilità a ricandidarsi come premier e ha rilanciato le primarie del Pdl per indicare un nuovo possibile candidato, è qualcosa di più di un annuncio che qualche amazzone o portavoce ufficioso potrà smentire". Lo ha detto il consigliere provinciale del PdL Mario Lazzano.

Incontro tra presidente Provincia e delegazione gruppo Facebook

E-mail Stampa PDF

Riceviamo e pubblichiamo una lettera di ringraziamento che i componenti del gruppo Facebook Agrigento punto e a capo hanno indirizzato al presidente della Provincia Eugenio D'orsi.

Agrigento punto e a capo risponde a D'Orsi: "noi espressione di nessun gruppo politico"

E-mail Stampa PDF

"Egregio Presidente della Provincia, dott. Eugenio D’Orsi: Avendo assistito in data odierna ad una sua intervista riguardante la scuola IPIA E. FERMI sull’emittente privata Teleakras,  desideriamo precisare a Lei e alla sua amministrazione, che noi non siamo espressione di nessun gruppo politico, economico, ricreativo o altro; NOI “Agrigento Punto e a Capo” siamo la voce di quei cittadini che sono stanchi della politica  autoreferenziale, che vive chiusa nel “Palazzo” e non VIVE LA CITTA’.

Ipia Fermi, la Provincia Regionale: "fantomatico gruppo Facebook da adito a voci di popolo"

E-mail Stampa PDF

"Apprendiamo da organi di informazione circa la sterile polemica innescata dal sedicente gruppo di facebook “Agrigento  punto e a capo” su un  presunto oneroso contratto di locazione che questo Ente avrebbe firmato per un immobile atto a ospitare i 1200 alunni dell' IPIA Fermi di Agrigento". La nota stampa arriva direttamente dall'ufficio di comunicazione della Provincia Regionale di Agrigento.

Paradossi agrigentini: l'evento più importante non viene patrocinato dalla Provincia Regionale (VIDEO)

E-mail Stampa PDF

Grande spettacolo per una grande platea. Senza dubbio l'evento più importante della provincia di Agrigento.

Pagina 1 di 22