L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Saturday, Sep 21st

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: ECONOMIA ITALIA

ITALIA

Social card, ecco gli aiuti per le famiglie povere

E-mail Stampa PDF

La Social Card, un trattamento previdenziale nato nel 2008 ad opera dell'ex Ministro dell'economia Tremonti, é una carta prepagata che consente alle famiglie meno abbienti di poter acquistare beni ritenuti di fondamentali importanza: alimentari e medicinali. La Social Card è utilizzabile anche per pagare le bollette di casa.

Informarsi online per non avere brutte sorprese

E-mail Stampa PDF

Scommesse e giochi online sono la moda del momento, che si è diffusa rapidamente nelle città, nei paesi e sul web.

Giochi online: il mercato italiano leader mondiale

E-mail Stampa PDF

La situazione economica che stiamo vivendo qui in Italia è piuttosto complicata. La profonda crisi che ha colpito l’Italia in questi ultimi anni stenta ad andar via. Si cerca di reagire in tutti i modi ma quando viene a mancarti il lavoro è davvero difficile poter andare avanti.

Vergogne italiane: in Germania costa tutto di meno e si guadagna di più!

E-mail Stampa PDF

Scrive il signor Nicola, un nostro lettore che è stato in vacanza in Germania e in Olanda, che il costo della vita in quei Paesi è molto, molto minore rispetto a quello italiano e che gli stipendi sono molto, ma molto più alti di quelli del nostro Paese.

"Torniamo alla lotta per il pane,lavoro e democrazia" di Aldo Mucci

E-mail Stampa PDF

Negli anni '50, Danilo Dolci, sociologo e attivista della nonviolenza, scelse la Sicilia  ( Partinico, San Cataldo, Trappeto etc) per la  lotta  per il  pane, il lavoro ,la democrazia e contro la mafia.

Moncada Energy Group da il via al più grande impianto solare mai realizzato in Sud Africa

E-mail Stampa PDF

La Moncada Energy Group dà il via al più grande impianto solare mai realizzato in Sud Africa. Previsti investimenti per 240 milioni di euro.

Licenziamenti alla Moncada Energy, Cig per Italcementi e a Taranto invece...

E-mail Stampa PDF

"Che  l’italia e’ una repubblica  fondata al centro nord  sul lavoro ed  al  Centrosud  su bisogni ed assistenza , ce qualcuno che ha ancora qualche  perplessità’ ? Basta guardare le notizie di questi giorni che hanno interessato industrie e lavoratori". A dirlo è Manlio Cardella presidente dell'Unione Consumatori Sicilia che attraverso una nota stampa descrive le differenze di trattamento tra nord e sud ma anche tra Taranto ed Agrigento.

Report Sicilia: rischio perdita di altri 35mila posti di lavoro

E-mail Stampa PDF

In Sicilia crollano Pil e occupati mentre l’'Unione Europea congela 600.000 milioni di fondi comunitari legati al ciclo di programmazione 2007-2013. Sulla base delle stime di previsione contenute nell’ultimo Report Sicilia elaborato da Diste Consulting e Fondazione Curella relative al primo semestre 2012, si delinea nell’'Isola una fase recessiva più grave rispetto al resto del Paese, con effetti pesanti sul mercato del lavoro.

Prestiti: addio banche, in arrivo il social lending per precari e piccoli imprenditori

E-mail Stampa PDF

Non ci si può comprare una casa, ma per andare dal dentista, acquistare una macchina o ristrutturare il bagno, il social lending si sta rivelando particolarmente utile in tempi di credit crunch. Il principio è semplice: invece di andare in banca, si può chiedere un prestito a un cittadino privato. Il tutto fatto su Internet attraverso società autorizzate dalla Banca d'Italia.

Lo Sport: risorsa per lo sviluppo economico in Sicilia

E-mail Stampa PDF

Un giro d’affari di oltre due miliardi di euro con una spesa annua pro capite di circa 440 euro. È questo un dei dati più rilevanti emersi dalla ricerca,  commissionata dal Coni Sicilia alla Diste Consulting e alla Fondazione Curella, che quantifica l’impatto dello Sport sull’economia siciliana. 

Crisi: aumentano i neolaureati “rinunciatari”, -43% di ricerche di lavoro online

E-mail Stampa PDF

Laureati, in molti casi con stage, master alle spalle e conoscenza delle lingue straniere. Eppure davanti alla desolazione del mercato del lavoro italiano, anche i cervelli d’Italia gettano la spugna. A rivelarlo è un’indagine di LavoroComunicazione.it che ha registrato come, rispetto a 5 anni fa, la ricerca di lavoro online per i neolaureati sia diminuita del 43%.

Pagina 2 di 11