L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Wednesday, May 23rd

Ultimo aggiornamento:10:19:41 AM GMT

Tu sei qui: CULTURA LIBRI E RACCONTI Steven Seagal e il film "mancato" ad Agrigento

Steven Seagal e il film "mancato" ad Agrigento

E-mail Stampa PDF

Pochi sanno che il celebre attore americano Steven Seagal negli anni '90 fu spesso ospite di un importante italo americano, presidente di una notabile associazione neyorkese, a Porto Empedocle in provincia di Agrigento.

Una volta venne a visitare le nostre zone insieme alla splendida moglie, la "signora in rosso", Kelly Le Brock. Nell'estate del 2010 nel corso di una cena celebrativa all'hotel dei Pini il produttore cinematografico Julius Nasso che scoprì e rese famoso Seagal ci raccontò che "nel 1992 il celebre attore stava girando un film insieme a Tommy Lee Jones tra Montaperto e Giardina Gallotti, frazioni di Agrigento, "locations "ideali" per una pellicola di mafia ambientata negli anni '30".

Purtroppo giunti a neanche metà delle riprese, fu ucciso in via D'Amelio  a Palermo il giudice Paolo Borsellino e gli attori, lo staff e la produzione furono cosi terrorizzati dal passaggio continuo, nei giorni seguenti la strage, di auto e elicotteri delle forze dell'Ordine che decisero di interrompere le riprese spostandosi in Usa per finire di girare un altro film: "Dall'afoso caldo della Sicilia ci ritrovammo nelle freddissime temperature dell'Alaska"  racconta Nasso "dove girammo "Sfida tra i Ghiacci" con Steven Seagal, Michael Caine, Joan Chen, John McGinley e Billy Bob Thornton.

L'intervista integrale a Julius Nasso