L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Wednesday, Oct 16th

Ultimo aggiornamento:02:38:35 PM GMT

Tu sei qui: ALTRE NOTIZIE SPORT Akragas-Alcamo vista dal tifoso Paolini

Akragas-Alcamo vista dal tifoso Paolini

E-mail Stampa PDF

Domenica prossima si va in serie D. Al 70-75 %.

Le nostre dirette inseguitrici si affrontano tra di loro e non potranno che farsi del male, magari con due appannati pareggi, mentre Noi ce la vediamo con un'avversaria scorbutica in cerca della salvezza che si avvale di un fondo campo pietroso e pieno di buche.

Un campo dove siamo stati uccellati alla grande nel passato, ma se non ci vinciamo domenica, quando dobbiamo vincere più ? Addio Monreale, addio Carini, addio Terrasini (quest'ultimi se ne sono andati da soli), addio Bagheria, Cephaledium (stanno in 1^ ctg. ma abbiamo incontrato pure loro in questi lunghissimi anni), addio Termitana (se esiste ancora), addio al Tre Torri e Addio a tutta la Costa Tirrenica dell'Eccellenza Italiana, la Capolista Akragas se ne va, senza troppo dispiacere.

Il prossimo anno non vi penseremo per nulla, né guarderemo i risultati della domenica, né tantomeno la classifica. Quest'estate finalmente non leggeremo più i quotidiani locali per conoscere i vostri acquisti e le vostre cessioni, ma acquisteremo il quotidiano nazionale "La Gazzetta dello Sport", il giornale a tiratura nazionale che organizza il Giro d'Italia, per confrontarci con quasi mezza Italia e ce ne staremo quatti quatti ad un passo dalla unificata serie C, pronti all'assalto del gatto, tanto uno già ce l'abbiamo e cresce bene. Anche oggi ha tirato un bolide che ha sfiorato la traversa e ha fatto sussultare un'intera Curva. Da lì i palloni si vedono da un'altra prospettiva, un altro vedere. Il nostro Gatto è un buon giocatore, ma ancora deve crescere bene.

Alletto, Aprile, Caci, Gatto, Morgana, Parisi e lo stesso Russo, oggi autore di una fantastica parata a volo d'angelo, sono i migliori giovani che abbiamo visto calcare l'erba dell'Esseneto da vent'anni a questa parte. Spero di non dimenticare qualcuno, ma questi ultimi ora citati mi sembrano proprio impareggiabili. Loro ci hanno regalato la Serie D e una bella stagione di Gloria pura per tutti campi dell'Eccellenza Occidentale e Noi li abbiamo ripagati seguendoli dovunque con tutto il nostro affetto e offrendo loro tributi, onori ed applausi che difficilmente dimenticheranno, anche se avranno quella splendida carriera in campi più blasonati dei Nostri che tutti Noi auguriamo. E naturalmente speriamo che questa splendida carriera possano farla con Noi, mai dire mai.

L'Alcamo è uno squadrone niente male, ma a piegarlo è bastata una Akragas quanto meno convincente. Gente come Scrozzo, Cardinale, Messina e Di Giuseppe sono certamente giocatori di grande livello, ma anche una Akragas a 33 giri è di livello troppo superiore a qualunque team in questo Campionato. E senza contare che Peppe Rosa non ha voluto darsi questa felicità di ritornare al goal in Campionato perchè quello che ha sbagliato oggi se lo ricorderà per tutta la vita. Vero Peppe ? Magari Mister Montalbano vorrà lamentarsi di qualche dubbia azione segnalata in fuorigioco. Ma a che serve, abbiamo vinto meritatamente, questa partita e questo Campionato. E poi, Mister, vuole mettere la Curva di oggi con quelle sparute decine di spettatori della sua odierna Alcamo oppure con la curvetta scrostata della sua Ribera dei miracoli ?

Ormai ci prepariamo al Supremo Tripudio, alla Apoteosi Celeste, al Trionfo Finale.
Arrivare fino a Monreale è una rogna innominabile, ma volete mettere di perdere l'occasione della Storia, l'Occasione Unica, forse irripetibile, di celebrare a Monreale la Vittoria, con tanto di Corteo per le vie di Monreale, per Viale Regione Siciliana (mentre loro piangono lacrime amare per il prossimo derby con il Trapani), con tanto di happening al Motel San Pietro. In Trecento e più a saltare lungo la SS189 e il Nostro Urlo che si sente, forte e chiaro, sino ai Monti Sicani, sino a kamarat, sangiovannigemini, campofranco, prizzi, lercarafriddi, casteltermini, mussomeli e anche oltre, fino a favara e a licata.

Ma davvero volete perdere tutto questo, un Corteo lungo e festante, l'arrivo nella Nostra Città, il Triupudio e l'Apoteosi finale all'Esseneto con la Squadra, anzi con lo Squadrone, rimpinguati da quelli che non potevano venire. Saremo in migliaia ad accogliere la Squadra, anzi lo Squadrone, l'occupazione totale di tutto lo slargo dell'Esseneto, il bagno nella fontana, già promesso e da mantenere, non ci sono Santi che tengano. Anzi, prenotiamo una bisaccia dell'Ufficio Idrico del Comune di Agrigento e che ci aspetti là, Tutti, per le sette e mezza - otto, il tempo di festeggiare lungo tutta la SS189. Tutti devono sapere che il Popolo Akragantino è in Festa e che la Festa è solo Nostra.

E siccome sono sicuro che non ve la volete perdere la Festa della Vostra Vita, allora organizziamoci per tempo. Direi almeno cinque o sei autobus e decine e decine di autovetture. Forza, andiamo a vincere, per Agrigento perchè di Agrigento ne è rimasta solo Una, la Nostra !

Onorate la Capolista, l'Akragas Calcio, la squadra della Città di Agrigento, la Vincitrice del Torneo di Eccellenza !

E quale altro modo migliore per onorare la squadra della nostra citta' di Agrigento, se non quello di scommettere online , magari sulla prossima partita della nostra squadra del cuore? Scommetti e vinci con l'Akragas!