L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Wednesday, Jan 23rd

Ultimo aggiornamento:06:35:22 AM GMT

Tu sei qui: POLITICA REGIONALE Crocetta al Prefetto Caruso: "assegnazione definitiva beni confiscati"

Crocetta al Prefetto Caruso: "assegnazione definitiva beni confiscati"

E-mail Stampa PDF

Pubblichiamo di seguito una lettera che il presidente della Regione Rosario Crocetta ha inviato al Prefetto Giuseppe Caruso Direttore dell’Agenzia Nazionale per i Beni confiscati.


Con le precedenti note, prot. n. 5836/Gab del 29/11/2010 n. 1049 del 17/09/2010 – n. 48843 del 05/8/2011 - n. 566696 del 27/09/2011 trasmesse da diverse amministrazioni regionali, è stata richiesta l’assegnazione in via definitiva degli immobili confiscati alla Immobiliare Strasburgo srl, siti in Palermo Via degli Emiri e Via delle Croci rispettivamente sedi degli Assessorati Regionali per le Attività Produttive e dei Beni Culturali e dell’ Identità siciliana, nonché quelli in uso all’ASP di Palermo, in ragione di quanto disposto ex art. 117 del D.Lgs. n. 159/2011, recepito integralmente ex decreto legge 4/2010.

L’Eccellenza Vostra, con la sensibilità istituzionale che La contraddistingue, in occasione della Sua audizione avanti la “Commissione Parlamentare d’inchiesta sul fenomeno della mafia e sulle altre associazioni criminali” (94° seduta del 25 gennaio 201), ha avuto modo di ribadire l’indirizzo dell’Agenzia nel rispetto della vigente normativa puntualizzando come la vendita dei beni immobili confiscati costituisca l’extrema ratio e che, qualora ne avessero la necessità, prioritaria dovrà essere l’assegnazione degli stessi allo Stato ed agli enti territoriali.

Nel ribadire la richiesta di assegnazione dei beni, Questo Presidente - non volendo smentire le aspettative della società civile che si onora di
rappresentare - chiede anche l’assegnazione di tutti gli altri beni di proprietà della Immobiliare Strasburgo alla Regione Sicilia, ove non richiesti
da diversi enti territoriali.
Le ragioni della presente ulteriore richiesta sono da ricondurre a:

• contenere le spese relative agli ingenti canoni di affitto che gravano ogni
anno sul bilancio della Regione, utilizzando le risorse finanziarie risparmiate
per un migliore reimpiego in servizi di utilità sociale;
• integrare i flussi finanziari, quantificabili in diversi milioni di Euro, in
entrata sul bilancio della Regione con le fonti di liquidità immediata
provenienti dalle locazioni a terzi degli immobili della Società Immobiliare
Strasburgo r.l., non occupati da Istituzioni;
• fare in modo che tale ricchezza rimanga quindi nella disponibilità della
Regione per risarcire la Sicilia del danno inestimabile, sia dal punto di vista
economico che sociale, che ha subito e sopportato da parte della criminalità
organizzata di stampo mafioso;
• dare un segno evidente della presenza dello Stato di diritto.

Nel ringraziarLa anticipatamente, si confida in un pronto riscontro da parte
Vostra, e si porgono cordiali saluti.

IL PRESIDENTE
On.le Rosario Crocetta