L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Thursday, Sep 19th

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: POLITICA DAI COMUNI Agrigento, nasce il gruppo consiliare Girpa

Agrigento, nasce il gruppo consiliare Girpa

E-mail Stampa PDF

I consiglieri comunali Gerlando Gibilaro e Michele Mallia comunicano la costituzione di un nuovo gruppo consiliare denominato G.I.R.P.A ( Gruppo Indipendente di Responsabilità Politico-Amministrativo ).
L'obiettivo del Gruppo è quello di porre al centro della propria azione politica gli interessi diffusi e collettivi, animando il dibattito politico sui problemi del territorio, al fine di elaborare e mettere in campo una nuova proposta politica per dare le migliori risposte alla comunità agrigentina.

Il Gruppo si prefigge di portare in Consiglio Comunale, in aderenza alle specifiche prerogative di ognuno, tutti quegli atti di indirizzo, mozioni, interrogazioni ed interpellanze che verranno ritenute idonee per il rilancio socio-economico della Città di Agrigento.

Lo stesso Gruppo comunica di nominare quale Capogruppo il consigliere comunale Gerlando Gibilaro, inoltre, comunica di rivolgere particolare attenzione ad alcune tematiche ritenute meritevoli e prioritarie che verranno inserite nell'agenda politico-programmatica del Gruppo, quali:

·    Intraprendere iniziative politiche tese ad eliminare l'Imu sulla prima casa a partire dal 2013, iniziative tendenti ad abbassare le tariffe della spazzatura e dell'acqua.

·    Rimodulazione della dotazione organica del personale afferente ai vari settori, al fine di dare immediate risposte alle istanze del territorio.

·    Censimento del patrimonio immobiliare comunale, al fine di valutare eventuali alienazioni di quegli immobili vetusti e che costituiscono degli oneri per il Comune, in ordine a responsabilità e costi di gestione.

·    Elaborazione di un piano di viabilità e fruizione del centro storico.

·    Rivisitazione dei contratti Enel e Telecom, al fine di abbattere gli esosi costi di luce e telefonia, prevedendo l'installazione di pannelli fotovoltaici sui tetti dei tanti immobili comunali.

·    Tracciabilità elettronica per il Comune di Agrigento: l'implementazione di sistemi che traccino elettronicamente e rendano pubblico anche da remoto (quantomeno per i diretti interessati) l'andamento di autorizzazioni, bandi e flussi finanziari, responsabilizzando gli uffici, riducendo il rischio di degenerazioni dell'operato della macchina amministrativa e rivoluzionando il rapporto tra Comune di Agrigento ed utenza, cittadino o impresa che sia. Infatti, come già messo in atto da aziende di Stato o uffici nazionali, è possibile e poco oneroso far progettare, valutare e mettere in uso procedure del genere che alla lunga è facilmente ipotizzabile ridurrebbero ampiamente i costi della macchina amministrativa e ne aumenterebbero il livello di efficacia ed efficienza.

·    Particolare attenzione sarà rivolta alla mancata urbanizzazione delle frazioni del Villaggio Mosè e Cannatello.

·    Prevedere la possibilità di istituire un'azienda parcheggi comunale con personale comunale previa concertazione sindacale.

·    Censimento degli impianti sportivi, possibilità di affidare a terzi i medesimi al fine di trarne profitto.

·    Definizione delle pratiche di sanatoria edilizia della zona B, al fine di introitare nelle casse comunali circa dieci milioni di euro.