L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Wednesday, Oct 16th

Ultimo aggiornamento:02:38:35 PM GMT

Tu sei qui: RUBRICHE LETTERE IN REDAZIONE Scusi a che ora passa il bus? Circa...forse...più o meno!

Scusi a che ora passa il bus? Circa...forse...più o meno!

E-mail Stampa PDF

Sui disservizi legati al trasporto pubblico locale nella città dei templi riceviamo e pubblichiamo un intervento del gruppo facebook “Agrigento punto e a capo” indirizzato al sindaco di Agrigento, Marco Zambuto e ai vertici della TUA.


"Egregi, La mancanza degli orari, oltre che di un reale memorario, sulle paline poste lungo il percorso del servizio di trasporto, è ormai un fatto assodato, storico, e forse irrisolvibile?

Ci chiediamo, infatti, come possa fare la gente a rendersi conto dell’esistenza delle corse e dei suoi orari se questi non vengono esposti dove li vuole la logica, il servizio appaltato e dove li vorrebbero giustamente quanti sono “costretti” ad usufruire del suddetto trasporto, non a caso assistiamo da sempre al solito patetico copione  di gente intenta a chiedere: “scusassi, passà a circolari?”

La nostra, che è una città a “vocazione turistica” (ma forse questa è tutta una invenzione, viste le perenni condizioni di degrado ed abbandono nelle quali è stata ridotta), neanche in queste minime cose riesce, non diciamo, ad eccellere, ma neanche ad essere normale.

Si tenga conto, poi, che la scarsa frequenza delle corse, e la discutibile puntualità delle stesse, non dà neanche la possibilità agli utenti di memorizzarle. E così, c’è chi le vorrebbe ad un certo orario, e chi ad altri, col risultato, spesso comico, di utenti che passano il tempo alle fermate a cercare di risolvere la questione-dilemma su questi benedetti orari a colpi di imprecazioni varie! Ma gli utenti, spettabile TUA, hanno sempre ragione da vendere e certamente non meritano di aspettare la “circolare” in prossimità dei cassonetti della spazzatura – altra nota dolente questa; Si caro sindaco, anche questo è un fatto, non riusciamo a comprendere come mai in quasi tutte le fermate della TUA, nelle immediate adiacenze, insistono i cassonetti della spazzatura “non certo famosi per l’emanazione di odor di zagare e gelsomini”.  (per verificarne la veridicità le sarà sufficiente fare un giro con il bus partendo dal piazzale Bibirria).

Pertanto,codesta assegnataria del servizio, ottemperi al contratto, renda immediatamente chiaro percorsi ed orari sulle apposite paline.

Al signor sindaco ricordiamo che i trasporti urbani assicurano la mobilità cittadina a studenti, lavoratori, pensionati,  turisti, etc; tante categorie di cittadini che l’hanno anche votata perché lei si occupasse oltre agli orari delle corse di che trattasi anche al rispetto della salute dei cittadini messa in pregiudizio dal lezzo emanato dai cassonetti quasi sempre strapieni e probabilmente non lavati opportunamente".