L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Saturday, Mar 23rd

Ultimo aggiornamento:08:02:33 AM GMT

Tu sei qui: POLITICA REGIONALE I commenti dei big: Crocetta, Bersani, Grillo, Granata, La Russa ed altri

I commenti dei big: Crocetta, Bersani, Grillo, Granata, La Russa ed altri

E-mail Stampa PDF

Pierluigi Bersani ritorna a commentare le elezioni siciliane: "Se il risultato sarà quello che si sta delineando fin qui -ha detto il segretario Pd - per noi si tratta di risultati storici". Tocca a Crocetta, e a chi lo ha sostenuto, in particolare al Pd, "interpretare con forza l'esigenza di cambiamento che è venuta dall'elettorato siciliano".

"E' la storia che cambia con me. In altri tempi uno come me non sarebbe stato eletto". Questo il primo commento di Rosario Crocetta sui risultati delle elezioni che lo vedono oltre il 30% quando lo scoglio è ormai ben al di là della metà delle sezioni. Crocetta è stato attorniato da una folla entusiasta mentre raggiungeva il suo comitato elettorale a Palermo. "Sono riuscito in un miracolo mettendo assieme movimenti antipolitici e partiti", ha aggiunto.

"L'alleanza tra Pd e Udc è vincente. Meditate, gente, meditate". Così Marco Follini ha commentato, su Twitter, il risultato delle elezioni in Sicilia

"Buono il risultato di Rosario Crocetta. Ancor di più del voto di protesta a Cinquestelle, colpisce il marcato disimpegno degli elettori siciliani. Questi partiti richiamano un giudizio sempre più severo". Così commenta Bruno Tabacci, candidato di "Italia concreta" alle primarie del centrosinistra

"Il risultato elettorale in Sicilia non dovrebbe pesare su Angelino Alfano, poi certo si può strumentalizzare tutto". Lo sostiene il coordinatore del Pdl, Ignazio La Russa, ai microfoni di Sky Tg24. La Russa sottolinea poi che "per vincere, Crocetta ha dovuto stringere un'alleanza con il partito di Casini che non è la stessa a livello nazionale. Senza il 10% di Casini Crocetta sarebbe rimasto al di sotto". E incalza: "'Credo che questa sera molti dovranno fare mea culpa", riferendosi a chi "in queste settimane gridava che il Pdl era morto".

Il leader del Movimento 5 Stelle apre ufficialmente sul suo blog il reclutamento dei candidati alle elezioni politiche. "I want you" dice lo slogan del comico genovese, che aggiunge: "Signori, stiamo per affrontare qualche cosa di straordinario, delle elezioni in parlamento, un movimento, elezioni via web. Non è mai stato fatto nulla di così straordinario. Facciamo quello che possiamo, le regole sono molte, poi stanno molto attenti se sbagliamo. Quindi queste elezioni ci saranno e potranno votare tutti i nostri iscritti, che ovviamente sono quelli che hanno dato la documentazione, mandato la carta di identità, le solite cose che abbiamo chiesto, anche per garantire un pò chi entra, sennò ti entra totò u curtu e poi ce lo hai tutta la vita dentro, totò u curtu". Può essere eletto chiunque sia stato iscritto a una lista comunale o regionale. "Vogliamo premiare - continua Grillo -quelli che sono stati con noi per 5 anni, che hanno combattuto sul territori e che poi non sono stati eletti".

"Il vero sconfitto di queste elezioni è Angelino Alfano e l'alleanza che sostiene Nello Musumeci". Lo ha detto l'esponente di Fli, Fabio Granata, intervistato da RaiNews24 sulle elezioni regionali siciliane.