L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Wednesday, Jan 23rd

Ultimo aggiornamento:06:35:22 AM GMT

Tu sei qui: POLITICA REGIONALE Un'ombra nel passato del candidato presidente Rosario Crocetta

Un'ombra nel passato del candidato presidente Rosario Crocetta

E-mail Stampa PDF

Riportiamo integralmente il testo della lettera aperta che la senatrice Simona Vicari, coordinatrice provinciale del Pdl a Palermo, ha inviato a Lucia Borsellino, assessore in pectore del candidato alle prossime elezioni regionali, Rosario Crocetta, e figlia dell'ex magistrato ucciso dalla mafia.


“Gentile Dottoressa Lucia Borsellino, poiché lei è portatrice più che degna di un cognome che è patrimonio di tutti i siciliani ritengo che abbia il diritto-dovere di fare e avere chiarezza sulla pesante ombra appresso descritta: nel 2003, a seguito di atto intimidatorio subito dal sindaco di Gela Crocetta, la Questura di Caltanissetta dispose indagini, intercettazioni telefoniche ed ambientali e il primo dirigente del commissariato dott. Antonio Malafarina (oggi candidato nel listino a sostegno dell’ex sindaco di Gela) redasse una nota nella quale affermò: la campagna elettorale del Crocetta sarebbe stata condotta da Emanuele Celona, oggi collaborante di giustizia, esponente di cosa nostra, appartenente alla cosca mafiosa degli Emanuello, più volte notato in compagnia di Crocetta, il quale avrebbe reso dichiarazioni in merito a tale supporto elettorale. Le chiedo di farsi promotrice della necessaria chiarezza in relazione a quanto descrittole perché, con la Sua disponibilità ad accettare la proposta di ingresso in Giunta del candidato del Pd, lei ne ha avallato la trasparenza incondizionata. E questa dovrebbe essere il requisito senza se e senza ma, diciamo banalmente certo, di ogni candidato. Resto in attesa della Sua risposta e, nel ribadirle  gratitudine e ammirazione nei confronti di suo Padre, Paolo Borsellino, Le porgo i miei migliori saluti, senatrice Simona Vicari”.

Antonio Malafarina è candidato nel listino di Rosario Crocetta. Il loro percorso si è intrecciato diverse volte. Malafarina era infatti vice questore a Gela durante la sindacatura di Crocetta nel 2003 e in quel periodo ebbe modo di esprimersi a proposito del Sindaco antimafia nei termini che seguiranno all’interno di un documento ufficiale della Questura di Caltanissetta che qui pubblichiamo integralmente:

“Va comunque rilevato, per quanto a conoscenza di quest’ufficio che la campagna elettorale del Crocetta sarebbe stata in parte condotta da Celona Emanuele, oggi collaborante, esponente di Cosa Nostra, appartenente alla cosca mafiosa degli Emmanuello, più volte notato in compagnia del Crocetta che frequentava la libreria del Celona il quale avrebbe reso dichiarazioni in merito a tale supporto elettorale e che minacce del Di G…verso il Crocetta, possano trovare il loro presupposto in delicati equilibri di potere Mafioso.”