L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Thursday, Sep 19th

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: POLITICA REGIONALE Sondaggio esplosivo:M5S quasi secondo partito italiano, manca poco al sorpasso sul PdL

Sondaggio esplosivo:M5S quasi secondo partito italiano, manca poco al sorpasso sul PdL

E-mail Stampa PDF

Il Pdl in caduta libera è ormai solo lo 0,3 per cento sopra il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo che raggiunge sorprendentemente il 18,1 per cento di preferenze. E' questo che dice un sondaggio commissionato dall'emittente tv LA7 ad EMG.

Gli ultimi scandali che hanno travolto le Regioni amministrate dal centrodestra, dal Laziogate agli sprechi del Piemonte fino al caso sanità della Lombardia, hanno massacrato il partito di Silvio Berlusconi che ormai, secondo il sondaggio del tg La7 diretto da Enrico Mentana, è oltre otto punto sotto il Partito Democratico che guadagna un ulteriore 0,7 per cento e sale così al 26,5 per cento e che si conferma così primo partito italiano.

Il crollo del Pdl va di pari passo con una crescita del movimento di Grillo che arriva a quota 17,8 per cento grazie all'1,1 per cento in più di preferenze.

A sorpresa la Lega Nord si afferma quarta forza politica. Il Carroccio infatti cresce dello 0,7 per cento e si attesta al 6,4 per cento, sorpassando così l'Udc di Pier Ferdinando Casini che perde lo 0,2 per cento e si ferma al 6,3.

Bene Futuro e Libertà di Gianfranco Fini che - complice la campagna elettorale in tv da Ballarò a Piazza Pulita - registra oltre un mezzo punto percentuale in più e raggiunge il 2,9% e bene pure l'Idv che guadagna lo 0,2% e si attesta al 4,7%.

Partiamo dal dato più evidente che riguarda l’aggancio del partito di Grillo al Pdl. Le due formazioni sono ormai vicinissime e questo potrebbe generare almeno due affetti:

- In primo luogo questi dati, se confermati da altri istituti e nelle prossime settimane, potrebbero accelerare il processo di disintegrazione del partito di Berlusconi.

-In secondo luogo la selezione dei candidati per il Movimento 5 Stelle non è più rinviabile, nonostante il dibattito sulle “forme” di selezione sia ancora aperto.

Dall’altra parte il Pd inizia a raccogliere i frutti del confronto delle primarie. Il passaggio dell’assemblea nazionale e la candidatura di vendola, hanno probabilmente riattivato la base elettorale del centro-sinistra e, nelle prossime settimane, i consensi per il partito di Bersani potrebbero aumentare.

In un certo senso il quadro dell’offerta politica, per le prossime elezione politiche appare più chiaro. Anche all’ interno del centro-destra, in un modo o in un altro, le prossime settimane risulteranno decisive. Rimane da capire il ruolo del Centro (elettoralmente comunque rilevante)  e quindi gli scenari su un possibile Monti-Bis.

Le prossime settimane saranno importantissime e richiederanno la massima attenzione.

Il sondaggio di questa settimana è davvero dirompente da un punto di vista politica.

Lista %
PD 26,5
IDV 4,7
MS5 17,8
UDC 6,3
SEL 5,5
LEGA NORD 6,4
FDS 2
LA DESTRA 1,8
FLI 2,9
PDL 18,1
VERDI 1,3
API 0,6
RADICALI 0,3
SVP 0,5
MPA 0,8
GRANDE SUD 0,7
ALTRI 1,2
AREA NON VOTO

45,6

fonte Termometropolitico.it