L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Thursday, Aug 16th

Ultimo aggiornamento:08:19:23 PM GMT

Tu sei qui: POLITICA DAI COMUNI Gruppo Facebook scrive ai consiglieri comunali: "no ad aumenti del gettone"

Gruppo Facebook scrive ai consiglieri comunali: "no ad aumenti del gettone"

E-mail Stampa PDF

Continua l’attivismo del gruppo Facebook “Agrigento punto e a capo”; dopo le lettere inviate nei giorni scorsi al Sindaco di Agrigento, Marco Zambuto, oggi il gruppo di cittadini ha inoltrato una lettera al presidente del consiglio comunale, Aurelio Trupia, ed al vicepresidente vicario, Giuseppe Di Rosa:

“Egregio Presidente del Consiglio comunale, Dott. Aurelio Trupia, egregio vice-presidente vicario sig. Giuseppe Di Rosa;
“ Sindaco, questa volta lei è solo per conoscenza perché è a Capo della intera macchina, anche se gradiremmo un segnale  da Lei e dai Suoi assessori”.
“Corre voce” che, viste le diseguaglianze di compensi tra i consiglieri comunali e assessori, si vuole portare in consiglio e votare, un aumento del gettone di presenza;
Posto che la nostra “mission” è il bene di Agrigento e non il vostro conto in banca, è a voi che oggi noi ci rivolgiamo.
Avete appena votato un aumento Irpef ed Imu per non far dichiarare dissesto al comune, e questo poco accettato dagli agrigentini, a nostro avviso, data la situazione economica globale, e dato il fallimento politico di tutte le amministrazioni che si sono succedute, era inevitabile, ma comporterà SACRIFICI per tutti.
Voi, durante la campagna elettorale, chi più chi meno, avete giurato amore eterno alla città, distribuendo sorrisi, strette di mano, caffè e quant’altro a chi vi passava sotto tiro; ora vi si presenta una ulteriore occasione per dimostrate questo amore…, siete chiamati ad una scelta e noi ci auguriamo che facciate quella giusta…, nessun aumento! voi siete i rappresentanti di una società civile che oggi è in difficoltà! – manca l’occupazione, i giovani non trovano lavoro, le famiglie sono tartassate, siate seri e dignitosi, lasciate dunque il mondo com’è.
Scriviamo a voi, ma ci rivolgiamo ad ogni singolo consigliere.
Fare politica per noi non deve essere un secondo lavoro o addirittura un primo, deve essere: dare un contributo serio e tangibile alla città, affinchè tutto funzioni al meglio.
Riteniamo che ognuno deve essere pagato per il lavoro che svolge, ma in un momento di crisi, di sacrifici, sarebbe uno schiaffo alla cittadinanza tutta, e noi questo schiaffo ce lo prendiamo ma state certi che ve lo ridiamo.
Per essere più precisi, non appena l’ultimo consigliere avrà votato e sarà passato l’aumento, tutti, ad Agrigento, in Sicilia e in Italia sapranno chi ha dato l’assenso…riempiremo la città, le televisioni ed i giornali, (e non solo quelli cittadini) di foto e nomi dei Consiglieri che hanno pensato solo al loro benessere e a loro orticello…non sottovalutateci.
Sperando di non arrivare a questo, e che “più miti consigli vi guidino” cari consiglieri vi auguriamo buon lavoro.
Distinti saluti"