L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Thursday, Sep 19th

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: APPROFONDIMENTI MAFIA Mafia ad Agrigento: quarantanove fermati, molti gli agrigentini (LE FOTO)

Mafia ad Agrigento: quarantanove fermati, molti gli agrigentini (LE FOTO)

E-mail Stampa PDF

Maxi operazione anti mafia nella notte nell'Agrigentino: la polizia ha eseguito quarantanove fermi su disposizione dei pm della Dda Vittorio Teresi, Emanuele Ravaglioli e Rita Fulantelli. Il gruppo aveva una larga disponibilità di armi e secondo gli investigatori aveva stretti rapporti con il boss latitante Matteo Messina Denaro. Gli indagati sono accusati a vario titolo di associazione mafiosa, estorsione e detenzione di armi.

I fermi hanno colpito, tra gli altri, il presunto nuovo reggente provinciale di Cosa nostra Leo Sutera, Fabrizio Messina, fratello dell'ex latitante Gerlandino da poco prosciolto in un processo per omicidio compiuto nel Nord Italia, Rosario Bellavia, poliziotto penitenziario, una serie di imprenditori tra cui Alfonso Tuttolomondo di Porto Empedocle, Francesco Ribisi di Palma di Montechiaro.

PER VEDERE LE ALTRE IMMAGINI CLICCA SULLA FOTO DELLA POLIZIA IN ALTO CON IL TASTO SINISTRO DEL MOUSE  E QUANDO SI APRE AL CENTRO L'IMMAGINE SCORRI CLICCANDO SEMPRE CON IL TASTO SINISTRO DEL MOUSE NELLA PARTE DESTRA DELLA FOTO. OPPURE PREMI SUCC O PREC POCO SOTTO L'IMMAGINE.

Con questa operazione sarebbe stata decapitata la consorteria mafiosa agrigentina, costituitasi sulle ceneri delle strutture che sono collassate con gli arresti dei boss latitanti Gerlandino Messina e Giuseppe Falsone. In particolare l'attività investigativa ha consentito di svelare la pressione estorsiva esercitata dal gruppo criminale, mediante danneggiamenti ed atti intimidatori, nei confronti di imprese edili, tale da determinare un vero e proprio stato di monopolio a favore di ditte controllate da Cosa nostra, con l'estromissione dal mercato di quegli imprenditori che operavano nella legalità.

L'operazione è stata eseguita da un gruppo di lavoro costituito dal personale della squadra mobile di Agrigento e del servizio centrale operativo ed è stata effettuata con la collaborazione del commissariato di Porto Empedocle, delle squadre mobili di Palermo e Caltanissetta, del reparto prevenzione crimine e della sezione di polizia stradale e con l'ausilio di unità cinofile antidroga, per un totale di 250 uomini.
Ecco i nomi dei fermati: Ettore Allegro, 49 anni, di Caltanissetta, Giuseppe Anzalone, 45 anni, di Ventimiglia di Sicilia (Pa), Filippo Azzarello, 48 anni, di Ventimiglia di Sicilia (Pa), Rosario Bellavia, 49 anni, di Siculiana, Roberto Belvedere, 33 anni, di Agrigento,
Natale Bianchi, 35 anni, di Palermo, Antonio Brucculeri, 27 anni, di Agrigento, Pietro Capraro, 33 anni, di Agrigento,
Vincenzo Capraro, 28 annil, di Agrigento, Gaspare Carapezza, 36 anni, di Agrigento, Francesco Paolo Cioffi, 36 anni, di Gallarate (Va) ma residente ad Agrigento,
Vincenzo Cipolla, 50 anni, di nato San Biagio Platani, Luca Cosentino, 36 anni, di Agrigento, Giuseppe Giovanni Faldetta, 37 anni, di Agrigento, Raffaele Faldetta, 66 anni, di Casteltermini, Gerlando Fragapane, 20 anni, di Agrigento,
Antonino Gagliano, 40 anni, di Siculiana, e l’omonimo Antonino Gagliano, 45 anni, di Siculiana, Giuseppe Gagliano, 20 anni, di Agrigento, Dario Giardina, 31 anni, di Agrigento, Gerlando Gibilaro, 32 anni, di Agrigento,
Salvatore Guarraci, 43 anni, di Porto Empedocle, Giuseppe Infantino, 31 anni, di Agrigento,
Roberto Lampasona, 35 anni, di Santa Elisabetta, Gaetano Licata, 29 anni, di Santa Maria Capua Vetere (Ce) ma residente ad Agrigento, Giuseppe Lo Mascolo, 73 anni, di Siculiana, Antonino Mangione, 32 anni, di Francoforte sul Meno (Germania),
Rosario Mangione, 26 anni, di Agrigento, Salvino Mangione, 39 anni, di Agrigento, Stefano Mangione, 49 anni, di Raffadali,
Antonino Mazza, 40 anni, di Palma di Montechiaro, Fabrizio Messina, 37 anni, di Agrigento, ma residente a Porto Empedocle, Bruno Pagliaro, 22 anni, di Agrigento, Giovanni Rampello, 26 anni, di Agrigento, Francesco Ribisi, 30 anni, di nato Agrigento,
Maurizio Rizzo, 39 anni, di Agrigento, Gerlando Russo, 39 anni, di Agrigento, Salvatore Russo Fiorino, 64 anni, di Raffadali, Maurizio Salemi, 39 anni, di Porto Empedocle, Leo Sutera, 62 anni, di Sambuca di Sicilia, Giovanni Stefano Tarallo, 27 anni, di Agrigento,
Gianfranco Taranto, 62 anni, di Palermo, Giorgio Traina, 54 anni, di Porto Empedocle, Alfonso Tuttolomondo, 37 anni, di Vainingenan der Enz (Germania), Ludo Francesco Vazano, 84 anni, di Ventimiglia di Sicilia (Pa), Carmelo Vetro, 27 anni, di Sciacca,
Pasquale Vetro, 54 anni, di Favara. Non sono stati invece reperiti e sono tuttora in corso ricerche volte al loro rintraccio Antonio Orlando, 60 anni, di Baucina (Pa) e Stefano Alessandro Rizzo, 36 anni, di Santa Elisabetta.
PER VEDERE LE IMMAGINI DEI FERMATI CLICCA IN ALTO SULLA FOTO DELLA POLIZIA. QUANDO SI APRE AL CENTRO DELLO SCHERMO SCORRI CLICCANDO A DESTRA DELL'IMMAGINE O CLICCA I TASTI SUCC OPPURE PREC POCO SOTTO L'IMMAGINE DELLA POLIZIA.