L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Sunday, Sep 15th

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: POLITICA DAI COMUNI Arnone chiama l'associazione animalista Aronne: "a loro un quinto della mia indennità"

Arnone chiama l'associazione animalista Aronne: "a loro un quinto della mia indennità"

E-mail Stampa PDF

La proposta del candidato sindaco Giuseppe Arnone ai responsabili dell’associazione Aronne: “se verrò eletto, mi impegno a versare un quinto della mia indennità in favore di Mariuccia Daina o di altro responsabile indicato da Aronne, che dovrà svolgere al Comune il ruolo permanente di responsabile per le politiche contro il randagismo e per la tutela del benessere degli animali di affezione.
La proposta verrà ulteriormente illustrata domani, alle ore 11,30, presso lo studio dell’avv. Giuseppe Arnone, dal candidato sindaco e dall’assessore Rosa Galluzzo.

Nel presentare l’iniziativa, Arnone ha dichiarato: “Il randagismo è una piaga che affligge la popolazione di Agrigento, ed è connessa all’assoluta incapacità delle amministrazioni precedenti a porre in essere scelte politico – amministrative di tutela e governo del rapporto con gli animali di affezione. Uno dei punti di maggiore frizione tra me e Marco Zambuto, non a caso, è stato il totale fallimento del ruolo dell’assessore Rosalda Passarello, incapace persino di rapportarsi con le realtà più vive e positive presenti sul territorio, in primo luogo nelle fasce giovanili, più sensibili rispetto ai diritti degli animali, nonché ai diritti, quali l’incolumità fisica, dei cittadini, a iniziare dalle fasce più deboli, quali anziani e bambini.

E’ mia intenzione allocare stabilmente al vertice della struttura comunale, come una sorta di settimo assessore aggiunto, se verrò eletto, una persona di buon senso e di elevate capacità, espressa dall’associazione Aronne. Conosco bene le capacità e l’amore per gli animali di Mariuccia Daina e probabilmente, dal mio punto di vista, sarebbe la persona più indicata a dirigere questo settore delle politiche comunali, contribuendo anche ad arricchire ulteriormente la squadra di donne che mi collaboreranno.

Ovviamente il mio è un impegno autonomo, cioè che impegna solo me in questo momento e che formalizzerò solo dopo aver ottenuto l’elezione a sindaco. Non chiedo ad Aronne, pertanto, alcun impegno elettorale, né di rispondermi adesso, se non di prendere atto della mia proposta
. ”