L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Tuesday, Aug 14th

Ultimo aggiornamento:08:19:23 PM GMT

Tu sei qui: ECONOMIA IN PROVINCIA Benzina alle stelle, abbattimento dei costi in Sicilia

Benzina alle stelle, abbattimento dei costi in Sicilia

A seguire la richiesta dell’Unione Nazionale Consumatori della Sicilia, il giorno 20 aprile 2012  si terrà la prima riunione di insediamento del nuovo CRCU- Consiglio Regionale dei Consumatori e degli Utenti,  presieduta dall’On. Raffaele Lombardo nella qualità di  Presidente del CRCU.
"E’ mia intenzione", afferma Manlio Cardella, "mi auguro condivisa dalle altre associazioni dei consumatori  e utenti,  avanzare la proposta che il CRCU  ponga all’o.d.g. una serie di sessioni urgenti per elaborare proposte  da  sottoporre al Governo della Regione in materia di prezzi sui carburanti. Tale richiesta, che da voce a milioni di siciliani sul tema,  nasce dal fatto che la Sicilia raffina e distribuisce il 42 per cento del totale di greggio lavorato in Italia e consuma 2.258.000 tonnellate di carburanti, il 15 per cento di ciò che raffina.

Infatti, la nostra Regione vede attive ben cinque raffinerie, tre in provincia di Siracusa (Augusta, Melilli e Priolo), una in provincia di Messina (Milazzo) e una in provincia di Caltanissetta (Gela).

Da non sottovalutare la portata dei costi di questa lavorazione sull’ambiente con pesanti ripercussioni sulla salute dei siciliani che vivono nei comuni a prevalente industria petrolifera.

Pertanto è arrivato il momento affinché il CRCU discuta ed elabori una serie di proposte riguardanti:
L’abbattimento della quota di accise sui carburanti abbassando il prezzo alla pompa sui prodotti immessi sul mercato in Sicilia.  Ciò al fine di garantire così un prezzo più basso, che consentirebbe ai consumatori, alle famiglie, agli operatori economici di combattere il dilagante carovita, causa della recessione che ha colpito anche la nostra regione.

Inoltre ancora:
L’istituzione di un Osservatorio Regionale per il monitoraggio dei prezzi e delle tariffe e di una Autority per il controllo.
L’adozione di urgenti provvedimenti in materia di controllo dei prezzi delle tariffe di acqua e rifiuti. L’ aumento ingiustificato delle tariffe colpisce il reddito delle famiglie, dei consumatori e degli utenti e delle piccole e medie imprese.

istituzione del Paniere ISTAT regionale per rappresentare l’economia, la produzione ed i consumi delle famiglie siciliane.
L’Unione Nazionale Consumatori della Sicilia", conclude Cardella, "auspica che il Presidente Lombardo e i componenti del CRCU accogliendo le richieste dei siciliani diano un senso ed un ruolo concreto ad un organismo come il CRCU. In caso contrario non ne comprenderanno più la funzione ed il ruolo a cui deve concretamente oggi essere preposto.