L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Saturday, Sep 21st

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: POLITICA DAI COMUNI Biomasse a Menfi, botta e risposta tra due consiglieri comunali

Biomasse a Menfi, botta e risposta tra due consiglieri comunali

E-mail Stampa PDF

"Il Sindaco, sulla vicenda delle biomasse, deve dire tutta la verità. Al di là delle dichiarazioni di facciata è opportuno che produca tutta la documentazione inerente la vicenda e si assuma la responsabilità delle proprie scelte". A parlare attraverso un comunicato stampa è il consigliere comunale del comune di Menfi Giuseppe Sutera che è intervenuto sulla questione biomasse.


"Dai documenti in mio possesso, infatti sembrerebbe che se la Tre Tigli sia andata avanti nell’iter amministrativo sia proprio grazie all’ambiguità delle dichiarazioni fatte dall’allora Assessore Ingegnere Sbrigata nella Conferenza di servizi  del 23/09/2008.

Invito il Sig. Sindaco a leggersi bene la documentazione e a non fidarsi, da come sembrerebbe abbia fatto in passato , di Assessori “tecnici esperti” che troppe volte hanno portato avanti azioni di dubbia efficienza e che non sempre hanno mostrato grandi capacità.

Piena solidarietà e sostegno, da parte del sottoscritto alle associazioni che a gran voce chiedono un Consiglio Comunale sulla vicenda.

Sig. Sindaco, piuttosto che aspettare la realizzazione della centrale a biomasse e poi fare le barricate davanti al sito, Le consiglio di attivarsi sin da subito per fermare la TRE TIGLI ed in sub ordine con sit-in di protesta davanti agli uffici dell’Assessorato all’industria di Palermo.

In questo caso mi troverà sicuramente al suo fianco"
conclude Sutera.

Pronta la risposta lasciata dal consigliere Vito Clemente sulla pagina Facebook di InformaMenfi. Un commento, quello del  Consigliere Clemente, che spiega i vari passaggi della vicenda. Ecco il commento che il Consigliere Vito Clemente:

"Io credo che il consigliere Sutera non perda occasione per manifestare tendenziosamente la sua personale confusione politica... il consigliere Sutera sa bene che all'interno della vecchia maggioranza politica di cui lui e io eravamo componenti una parte di essa era favorevole alla realizzazione del progetto a biomassa della tre tigli (io mai e mai lo sarò); qualcuno si invento l'idea di parlare con la tre tigli per ridimensionare il progetto ovviamente anche allora il sottoscritto manifesto la sua contrarietà in quanto peraltro il programma elettorale era chiaro al riguardo....l'assessore sbrigata manifesto la sua contrarietà alla conferenza dei servizi e aggiunse che si poteva valutare il ridimensionamento dell'impianto...

il consigliere Sutera dovrebbe sapere che questo comporterebbe l’ inizio di un nuovo iter con l'azzeramento di quello precedente e delle relative autorizzazioni che la tre tigli aveva già ottenuto...quando la tre tigli presento una bozza di progetto ridimensionato noi continuammo ad esprimere parere negativo e quando Silvio Sbrigata che lo guardò, per la sua competenza, nei particolari, manifesto la sua assoluta contrarietà gli si chiese di dimettersi ( non certo io o chi era contrario al progetto) ... il consigliere Sutera dovrebbe anche sapere che il fatto che qualcuno ancora aveva contatti con la tre tigli per la realizzazione del progetto fu una delle cause della seconda crisi politica che costrinse il sindaco ad azzerare la giunta e a dare un segnale preciso a tutti di quale era la sua personale opinione sul progetto...

ricorderai poi caro Peppe che l'azzeramento fu proprio dopo che il gruppo di cui tu facevi parte, il gruppo di Menfi libera e democratica e il gruppo di cui fa parte il presidente del consiglio votarono contro una mozione di indirizzo proposta da 11 consiglieri comunali per ribadire l'assoluta contrarietà al progetto che il Sindaco Michele Botta fece propria ed accetto come indirizzo... potrei continuare per fare ulteriore chiarezza ma per adesso mi fermo qui... un consiglio personale che mi sento di darti per l'affetto che mi lega non prendere l'impegno di essere accanto al sindaco per fare se occorre le barricate perche potresti non trovare il consenso non dei tuoi amici ma di amici dei tuoi amici".
con affetto e stima Vito Clemente".