L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Tuesday, Nov 13th

Ultimo aggiornamento:12:06:48 PM GMT

Tu sei qui: POLITICA DAI COMUNI Dura contestazione di un gruppo di giovani al Comune di Favara

Dura contestazione di un gruppo di giovani al Comune di Favara

E-mail Stampa PDF

Parte dal web la rivoluzione della società civile di Favara. Mai si era visto un fiorire di idee e iniziative che travalicassero il confine virtuale per materializzarsi nella travagliata realtà di Favara.

 

Neanche l’opposizione spesso silente, genuflessa e senza riflessi, dentro e fuori consiglio comunale, si è mai spinta oltre gli sterili comunicati stampa.

Per la prima volta, dopo tanti decenni di vuoto assoluto, la sorda e grigia aula Falcone-Borsellino si è animata con la presenza di un gruppo di giovani che hanno protestato con cartelli e a viva voce contro la bocciatura dei Distretti turistici operata del consiglio comunale in un’azione di guerriglia politica contro l’amministrazione in carica. Mai si era visto tanto.

Poco importa della censura operata dall’emittente televisiva locale SiciliaTV, che non ha fatto cenno della manifestazione (cinicamente attenta solo alle attestazioni di solidarietà nei suoi confronti, dopo le invettive del sindaco Rosario Manganella che l’accusava, in sintesi, di mettere il suo potere mediatico a servizio di chi è in grado di garantirli contributi in denaro).

Sull’anarchico web la notizia è impazzata, è girata, si è moltiplicata e ha fatto proseliti. L’associazione Nicodemo è tra gli artefici di questa rivoluzione mediatica. Ad essa si è aggiunto il supporto del canale web TV Siciliamia su youtube, il contributo del Comitato Beni Comuni, dell’associazione Melablu e molte altre realtà associative che, attraverso la consulta giovanile, si stanno smuovendo per dare un contributo fattivo alla causa comune.

L’augurio è che queste realtà associative si coordinino bene per marciare e colpire uniti contro il nemico rappresentato dal cinico disprezzo del bene comune, evitando di fare prevalere egoismi individuali, invidie e personali ambizioni politiche e soprattutto girando al largo dal canto delle tante sirene della politica. Il cammino è arduo e pieno di insidie, ci si augura che il buonsenso prevalga su tutto. 

Tratto da Favarablob