L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Sunday, Sep 15th

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: POLITICA DAI COMUNI Arnone: "politici, farmacisti ed ex sindaci insieme per una indecente partitocrazia"

Arnone: "politici, farmacisti ed ex sindaci insieme per una indecente partitocrazia"

E-mail Stampa PDF

"Quando le immagini valgono di più di un milione di parole: incredibile ma vero Capodicasa, Di Mauro Adragna, Sodano ecc,  riuniti al Seminario per trovare il candidato da contrapporrmi. Ad Agrigento non si fanno le primarie perché le vince Arnone, e Capodicasa, Adragna, Di Benedetto regalano il candidato sindaco all’On. Di Mauro. Così sono certi di perdere le elezioni e si tolgono un pensiero". Questo il commento del consigliere comunale Giuseppe Arnone a proposito di un presunto accordo tra alcune forze politiche che starebbero preparando una candidatura a sindaco.

"Ieri" continua Arnone "è stato trasmesso il migliore degli spot televisivi a sostegno della mia candidatura: per gli agrigentini l’immagine della sala del seminario con in prima fila l’On. Di Mauro, Adragna, gli altri parlamentari del PD, il vice presidente Lauricella, Orazio Guarraci e sullo sfondo gli uomini del FLI dell’On. Gentile del senatore Sodano ed ancora il farmacista Minacori alla destra dei suoi amici, costituisce la migliore conferma che contro la casta, l’indecente partitocrazia, gli uomini del saccheggio di Agrigento e della irresponsabilità bisogna sostenere chi si è sempre impegnato in prima fila per lo sviluppo di Agrigento e contro il malaffare.

E sempre i giornali on-line, nella giornata di ieri hanno diffuso la magnifica immagine dei vecchi- nuovi alleati Capodicasa, Calogero Sodano, Ester Vedova, Giacomo Di Benedetto. Come è noto, Sodano adesso è un esponete di punta di Futuro e Libertà, alleato di Di Mauro e Capodicasa.

Sono immagini che valgono più di un milione di parole e fanno comprendere ai cittadini di Agrigento ogni cosa. Sono le immagini che spiegano per quale ragione il gruppo di potere di Capodicasa, in sintonia da sempre con Capodicasa e Di Mauro, non può affrontare le primarie e tentare di battere Arnone con le regole democratiche.

L’importante è comunque che gli intelligenti cittadini agrigentini siamo messi in condizione di comprendere ogni cosa, determinandosi di conseguenza".