L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Wednesday, Oct 23rd

Ultimo aggiornamento:02:38:35 PM GMT

Tu sei qui: APPROFONDIMENTI MAFIA Ricordo Giudice Livatino, previsti due appuntamenti. Richiesta causa canonizzazione

Ricordo Giudice Livatino, previsti due appuntamenti. Richiesta causa canonizzazione

E-mail Stampa PDF

Due gli appuntamenti previsti per la giornata di oggi, mercoledì 21 settembre, tra Agrigento e Canicattì in occasione del 21° anniversario dell’omicidio del Giudice Rosario Livatino.


Il primo alle ore 11 in contrada Gasena lungo la SS 640 luogo del barbaro assassinio del magistrato di Canicattì in servizio, sino alla morte, presso il Tribunale di Agrigento. Alla presenza delle autorità religiose, civili, militari, dei colleghi di lavoro e dei rappresentanti della sottosezione di Agrigento dell’Associazione Nazionale Magistrati si svolgerà l’omaggio floreale alla stele fatta erigere dai genitori (con regolare concessione edilizia).

Per l’accesso alla stele sarà utilizzabile solo l’accesso da Agrigento o c.da Petrusa.

Nel pomeriggio, alle 18  a Canicattì (Ag) presso la chiesa di San Domenico presieduta dall’ArciVescovo di Agrigento, Monsignor Francesco Montenegro, si svolgerà la Liturgia della Parola che comprenderà la sessione introduttiva della causa di canonizzazione del servo di Dio, Rosario Angelo Livatino per accettarne attraverso un’inchiesta diocesana sulla vita, le virtù e la fama di santità.

Le manifestazioni inserite nel programma della “Settimana della Legalità” in ricordo dei Giudici Rosario Livatino e Antonino Saetta e, del figlio di questi, Stefano, proseguiranno domani, giovedì 22 settembre, con il secondo appuntamento con gli studenti, per le 9 presso la Sala Conferenze del Liceo Classico “Ugo Foscolo, in via Pirandello 6 a Canicattì, dove si svolgerà l’incontro sui valori di “Legalità e Giustizia in memoria dei Giudici Saetta e Livatino” tra gli studenti e rappresentanti delle Istituzioni e del Giornalismo: il dirigente del Commissariato di Polizia di Canicattì, Corrado Empoli, il postulatore dell’istruendo processo diocesano di canonizzazione del giudice Rosario Livatino, don Giuseppe Livatino; il cronista e redattore del Giornale di Sicilia, Giuseppe Martorana.