L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Saturday, Sep 21st

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: POLITICA PROVINCIALE Il Pid smentisce ingresso in giunta, Ripepe: "nessun contatto"

Il Pid smentisce ingresso in giunta, Ripepe: "nessun contatto"

E-mail Stampa PDF

Il Capogruppo del P.I.d. alla Provincia Regionale di Agrigento Arturo Ripepe smentisce, categoricamente, alcun contatto tra il Presidente D’Orsi e i vertici provinciali e nazionali del Partito, tanto meno con il Ministro Saverio Romano, per un loro ingresso nelle Giunta Provinciale. “Sono stupito nel leggere le dichiarazioni fatte dal Presidente D’Orsi, circa un nostro possibile ingresso nella maggioranza e nella Giunta Provinciale, dichiara il Capogruppo del P.I.d. Arturo Ripepe. Come gruppo Consiliare non siamo stati contattati da alcuno sull’ipotesi di allargare l’attuale maggioranza all’interno del Consiglio Provinciale o di entrare a far parte della Giunta Provinciale.

Ne tanto meno il Presidente D’Orsi ha mai sentito la necessità di rapportarsi con i consiglieri provinciali del P.I.d. in alcuna fase politica ed amministrativa della Provincia, ultimo passaggio l’approvazione del Bilancio di previsione, nel quale sono stati presentati 9 emendamenti dal P.I.d., di cui sei approvati dall’opposizione e tre ritirati perché improponibili.

Faccio presente che il P.I.d. non è un partito monolitico dove le decisioni vengono prese dall’alto e calate sulle realtà provinciali, calpestando la dignità ed il lavoro dei Consiglieri Provinciali. Conoscendo il ministro Romano e l’On. Ruvolo, personalmente, sono sicuro che non accetterebbero nessuna ipotesi di coinvolgimento nella giunta provinciale senza prima avere convocato e discusso con la dirigenza provinciale e con il gruppo consiliare alla Provincia.  Non capisco, altresì, le perplessità espresse dal Capogruppo del PDL Ivan Paci

Anche se confermo la grande collaborazione tra P.I.D. e l’On. Alfano e quindi tra PDL e P.I.d. con i quali abbiamo condiviso un percorso di opposizione a questa Amministrazione, ribadisco il fatto che il P.I.d. non entra in giunta perché non condivide, in primo luogo, ne i metodi del Presidente D’Orsi utilizzati di volta in volta per costituire le maggioranze ne il suo comportamento di sufficienza nei confronti dei Gruppi Consiliari di opposizione con i quali non ritiene opportuno confrontarsi ed affrontare le questioni del territorio amministrato che i consiglieri  rappresentano. Non già per incrinare i rapporti con l’On. Alfano e il Pdl."