L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Wednesday, Oct 16th

Ultimo aggiornamento:02:38:35 PM GMT

Tu sei qui: POLITICA DAI COMUNI Problema turismo Lampedusa, Firetto: "non si risolve con acquisto case o casinò"

Problema turismo Lampedusa, Firetto: "non si risolve con acquisto case o casinò"

E-mail Stampa PDF

A distanza di poche settimane dalla presa di posizione sulla precarietà e inadeguatezza dei collegamenti marittimi con le isole Pelagie che penalizzano l’intero comparto turistico del comprensorio, il sindaco di Porto Empedocle, Lillo Firetto, è tornato ad intervenire accusando il governo nazionale di scarsa attenzione e sensibilità verso questo delicato e importante problema.

“E’ perfettamente inutile – ha detto Firetto – che da Roma si facciano proclami e si lancino ipotetiche iniziative per la soluzione dei problemi di Lampedusa, quando non si è in grado neppure di adeguare e potenziare i collegamenti già esistenti con le isole Pelagie effettuati con mezzi ormai obsoleti e inadeguati per garantire un efficiente servizio passeggeri e merci.

I problemi del turismo nelle Pelagie non si risolvono con annunci ad effetto di acquisto di ville o l’apertura di case da gioco.  I problemi vanno affrontati seriamente puntando innanzitutto sui collegamenti marittimi.

La tratta Porto Empedocle – Linosa – Lampedusa – continua Lillo Firetto – è ormai da considerare una sorta di “cerniera” sul Mediterraneo che quotidianamente assolve vitali compiti di collegamento con le isole e questo servizio viene svolto in maniera precaria e rocambolesca attraverso l’utilizzo di catorci del mare, troppo spesso in avaria. E il governo regionale  – conclude il sindaco Firetto – non stia a guardare!”.