L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Sunday, Jul 21st

Ultimo aggiornamento:07:06:37 PM GMT

Tu sei qui: POLITICA DAI COMUNI Finanziamenti in arrivo per Agrigento, i commenti del sindaco e dell'assessore Buscaglia

Finanziamenti in arrivo per Agrigento, i commenti del sindaco e dell'assessore Buscaglia

E-mail Stampa PDF

Il sindaco di Agrigento Marco Zambuto e l’assessore comunale della protezione civile Renato Buscaglia, comunicano che sono in corso o prenderanno prossimamente avvio una serie di interventi di messa in sicurezza in varie parti della città.

 

“Si tratta – precisa Buscaglia – di alcuni lavori che abbiamo segnalato, proposto, progettato e seguito con il Dipartimento provinciale della Protezione civile regionale che si è mostrato sensibile e disponibile a lavorare in sintonia con l’amministrazione comunale.”

“In particolare – continua Buscaglia – si tratta di due interventi già in corso: il primo, dell’importo circa centomila euro, è compiuto a Villaseta, nel vallone Kaos, per eliminare il pericolo di esondazione nella zona, il secondo, che richiede una spesa di circa centocinquantamila euro, è nella parte bassa della via Petrarca a tutela delle soprastanti palazzine dello IACP. Il primo settembre verrà poi appaltato un intervento, del costo di circa duecentomila euro, per la sistemazione della parte di via Esseneto e della sotto stante via Carcino, mentre il 15 settembre si concretizzeranno gli importanti lavori, per circa trecentocinquantamila euro, a Fontanelle, attraverso una più razionale raccolta delle acque bianche, il loro incanalamento, evitando cosi di compromettere la stabilità dei vicini edifici delle cooperative.”

“Ci aspetta
– commenta a tal proposito il sindaco Zambuto – un autunno in cui si svolgeranno anche questi importanti lavori pubblici che proprio perché dislocati in varie parti della città contribuiranno ad eliminare alcune criticità. Al di là di attacchi strumentali e talora di incompetenti dichiarazioni, che vengono rilanciate dagli organi di stampa, solo un’Amministrazione fattiva come la nostra può dare questi risultati.”

Inoltre i due informano che nei giorni scorsi è pervenuto il decreto del Dirigente generale del Dipartimento regionale delle infrastrutture relativo al finanziamento del progetto concernente i “lavori per la realizzazione di piste ciclabili nel borgo marinaro di San Leone”, per l’importo totale di euro 700.000.

“E’ un altro concreto risultato
– dice Zambuto – dell’impegno che in questi anni abbiamo profuso e che ora continua a dare i suoi frutti. Questo progetto, elaborato dalla stessa Amministrazione comunale, arriva adesso al momento fondamentale del finanziamento nell’ambito delle risorse europee assegnate alla Sicilia per il periodo 2007-2013.”

“E’ un’opera – continua il sindaco di Agrigento – che riqualificherà una parte centrale del nostro litorale, consentendo di migliorare la qualità stessa della vita dei cittadini e dei turisti che numerosi utilizzano questa parte di San Leone per svolgere attività sportive e di relax.”

“Riteniamo
– aggiunge l’assessore Buscaglia – che entro la fine dell’anno, superate le procedure di aggiudicazione dei lavori, possa aprire il cantiere. L’intervento, per il cui svolgimento sono previsti circa sette mesi, potrebbe pertanto essere già completo in occasione della prossima stagione estiva.”

“Ma non ci fermiamo a questo
– precisa ancora il primo cittadino – sempre nella zona del Viale delle Dune siamo in attesa di ricevere conferma di un altro finanziamento relativo ad un progetto di ulteriore riqualificazione di viale delle Dune presentato all’assessorato regionale per il turismo: In tal caso si tratta della realizzazione di due grandi parcheggi, per una capienza complessiva di circa 2.000 posti auto, oltre che della sistemazione radicale della stessa sede stradale del viale delle Dune e delle traverse che insistono sullo stesso.”

“E’un intervento di circa due milioni di euro che cambierà radicalmente il volto di questa zona oltre ad offrire un significativo contributo alla nostra economia”
– conclude Zambuto.