L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Sunday, Aug 25th

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: APPROFONDIMENTI SPECIALI Depuratore e processo su appalto nettezza urbana, conferenza stampa di Arnone

Depuratore e processo su appalto nettezza urbana, conferenza stampa di Arnone

E-mail Stampa PDF

“Chiusa definitivamente la vicenda del depuratore del Villaggio Peruzzo. Verranno spiegati gli atti amministrativi per cui non può realizzarsi, atti amministrativi già adottati dal Comune di Agrigento, sulla base di provvedimenti regionali”. Giuseppe Arnone convoca una conferenza stampa insieme a Domenico Fontana e Claudia Casa per parlare della vicenda depuratore.

"A questo punto, senza più ostacoli, sarà velocissimo l’iter del grande depuratore del Villaggio Mosè"
dice Arnone. "E Legambiente si impegnerà a far pagare i danni a chi sbaglia.

La conferenza stampa si terrà alle ore 18,00 di domani 27 luglio, presso la terrazza – solarium del B&B “L’approdo”, sul lungomare Falcone e Borsellino, a S. Leone, di fronte il porticciolo turistico, di fronte l’Aquaseltz, nello stesso luogo ove si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dei dati di “Goletta Verde”.

L’orario pomeridiano per l’importante conferenza stampa, alla quale pure sono invitati tutti i cittadini interessati, è motivato dal fatto che domani mattina è prevista la conclusione del processo per lo scandalo dell’appalto della Nettezza Urbana dell’amministrazione Sodano, che mi vede impegnato quale legale della parte civile Legambiente.

Nell’annunciare la conferenza stampa, ho ritenuto di manifestare il mio apprezzamento per l’impegno posto in essere, da ieri, dal Sindaco Zambuto, alla ricerca di eventuali scarichi fognari abusivi nelle reti delle acque “bianche”. Richiesta, questa, lanciata nelle scorse settimane prima dal cittadino Mimmo Bosio, e fatta propria da me quale consigliere comunale.

Ed io nella sua qualità di consigliere comunale, ho pure apprezzato la chiarezza con la quale Zambuto e Buscaglia hanno respinto la campagna di menzogne che sta danneggiando l’economia agrigentina, con le note bugie “alla Ausilia Eccelso o “alla Gian Joseph Morici”.