L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Wednesday, Oct 23rd

Ultimo aggiornamento:02:38:35 PM GMT

Tu sei qui: CRONACA LOCALE Discarica di Siculiana, Arnone a Catanzaro: "processione San Calogero senza immondizia"

Discarica di Siculiana, Arnone a Catanzaro: "processione San Calogero senza immondizia"

E-mail Stampa PDF

"Egregio Presidente Catanzaro, Illustrissimi vertici della Catanzaro Costruzioni". Inizia così la lettera inviata dal consigliere comunale Giuseppe Arnone sulla situazione di blocco della discarica di Siculiana, imposta dal presidente di Confindustria per i mancati pagamenti da parte dell'Ato Gesa.

 

"La vostra impresa è, ormai da tempo, un importante riferimento per la rinascita della città di Agrigento" dice Arnone. "Voi, assieme ad altri imprenditori della nuova generazione, siete la più concreta testimonianza che questa terra può crescere e cambiare, può divenire europea.

Non vi è dubbio che qualsiasi persona di buon senso, se deve indicare quali soggetti, in questi ultimi anni, si sono qualificati, assumendo dimensioni etiche e professionali tali da suscitare orgoglio e vanto, o comunque non far vergognare gli agrigentini, e occorre scegliere tra classe politica, classe sindacale e classe imprenditoriale, non può che indicare gli imprenditori.

Siete voi che avete avuto il coraggio di creare “sane rotture” anche al vostro interno, di far saltare vecchi equilibri ed omertà, spezzare logiche spartitorie: il mondo sindacale rimane quello delle vergogne, delle buonuscite d’oro dei vari Grado, delle scandalose nomine dei vari Viviani, delle coperture che i vari Broccio forniscono a questi ultimi.

Per non parlare della politica, sulla quale è meglio stendere un velo pietoso. Mi vergogno di me stesso nel leggere l’elenco dei nuovi probabili assessori del sindaco Zambuto. Si ha pure l’indecenza di “tirare fuori dal cilindro” personaggi la cui storia sembrava essere sepolta qualche lustro addietro con quella degli onorevoli tangentisti con cui si accompagnavano. O, ancora, di proporre sponsor comunali di funzionari responsabili di disastri e di regimi di ruberie e tangenti. Il tutto volteggiando alla faccia di qualsivoglia coerenza politica.

Vado al merito. La vostra impresa ha dato modo di essere apprezzata per una grande sensibilità civica e sociale. E, in questo quadro, facendomi interprete della totalità dei nostri concittadini, di destra, di sinistra, di centro, vi chiedo un grande sacrificio: evitare che la processione di S. Calogero di domenica prossima, che rappresenta il più grande evento sociale, religioso e turistico della nostra provincia, pure in misura maggiore rispetto alla Sagra del Mandorlo, debba celebrarsi con tortuose serpentine dei portatori del Santo e dei fedeli in processione, tra i cumuli di immondizia e gli inevitabili miasmi, i topi, gli insetti.

Voi avete ragione. Piena ragione. Totale ragione. E, da politico che utilizza a favore della collettività le sue qualità di uomo di legge, senza timore di indicare, in ogni sede, anche i responsabili dei disastri economici, vi manifesto pienamente la mia solidarietà e vi preannunzio ogni impegno a sostegno delle vostre ragioni.
Ma, appunto, faccio appello alla vostra sensibilità affinchè la chiusura della discarica venga al momento rinviata e, perlomeno sino a domenica prossima, la città possa vivere questi momenti di serenità.