L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Wednesday, Oct 23rd

Ultimo aggiornamento:02:38:35 PM GMT

Tu sei qui: POLITICA PROVINCIALE Interrogazione del consigliere Gallo sul rigassificatore

Interrogazione del consigliere Gallo sul rigassificatore

E-mail Stampa PDF

Interrogazione con richiesta scritta al prossimo question time della Provincia Regionale da parte del consigliere provinciale Roberto Gallo che chiede notizie riguardo il rigassificatore di Porto Empedocle.

Gallo chiede in proposito che "si vuol realizzare un grande rigassificatore nel nostro territorio provinciale nella cittadina di Porto Empedocle, il sottoscritto Gallo Roberto ha gia' prodotto diversi documenti ed interventi sull'argomento, denunciando che il nostro territorio provinciale rischia di diventare terreno di conquista per i grandi affari che non portano vantaggi alla nosta Comunita'.

Tra questi il progetto di realizzare il "mega rigassificatore" da 9 miliardi di metri cubi nel comune di Porto Empedocle . Una iniziativa che porterebbe pochissimi vantaggi al territorio, anzi metterebbe a repentaglio centinaia di posti di lavoro nel comparto turistico e nell'indotto . Infatti potrebbe essere motivo di ripensamento da parte Unesco sul sito Valle dei Templi,  ed anche revoca da parte di grossi touroperators nazionali ed internazionali su Agrigento tappa obbligatoria per l'itinerario Sicilia .

Considerato che il Consiglio provinciale si è espresso a maggioranza assoluta sulla contrarieta' alla realizzazione del suddetto impianto industriale , e che successivamente lo stesso Consiglio si è espresso a maggioranza sulla necessita' che la Provincia di AG si costituisse in giudizio sulla vicenda.

Infatti , è noto che gia' il Tar Lazio ha accettato il ricorso contro la realizzazione del rigassificatore , in quanto alcune procedure autorizzative erano illeggittime.

Valutato che il prossimo 19 luglio è prevista l'udienza presso il Consiglio di Stato, che dovra' pronunciarsi su un controricorso da parte del "cartello pro rigassificatore"
Ritenuto che  la legge da una importante valenza agli atti di indirizzo che il Consiglio Provinciale esprime , peraltro ripetutamente, e nella fattispece a maggioranza assoluta. Ossia che tali atti impegnano l'amministrazione attiva , cioe' il presidente D'Orsi e la sua Giunta a tenerne conto.

Per tutto ciò si chiede di sapere cosa ha fatto il presid. D'Orsi per rispettare l'orientamento del Consiglio Provinciale?  Ed ancora , visto che a tuttoggi ha disatteso, a mio avviso, i deliberati del Consiglio come si intende rimediare al tempo perduto ?