L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Saturday, Sep 21st

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: POLITICA DAI COMUNI Racalmuto, il consiglio comunale non si dimette

Racalmuto, il consiglio comunale non si dimette

E-mail Stampa PDF

Dopo le dimissioni del sindaco di Racalmuto e del vicesindaco, i consiglieri comunali, nella seduta straordinaria di ieri hanno deciso di non si dimettersi. L'organo consiliare è fuori dalle accuse che la magistratura muove al sindaco Petrotto.

Non c'è nessun legame. Per tutti il sindaco ha fatto bene a dimettersi ma il consiglio comunale è una cosa diversa. Nessuna decisione è definitiva, si attendono gli sviluppi delle indagini della Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo. Anche se gira voce della possibilità di un commissariamento prefettizio per infiltrazioni mafiose i consiglieri si tirano fuori, dicendo che sono stati eletti dal popolo per compiere il ruolo di consiglieri comunali.

"Tutto il consiglio (maggioranza e opposizione) - scrive Sergio Scimè di Regalpetra libera Racalmuto -  alza una sola voce a difesa della casta. I consiglieri non valutano con oculatezza quelllo che emerge dai verbali della Dda, dove emerge una classe politica che a più livelli ha fatto accordi con la mafia, inquinando anche le campagne elettorali. E' necessario fare tutti un passo indietro ad iniziare dal consiglio comunale perchè anche a Racalmuto serve un reale cambamento".