L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Sunday, Sep 15th

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: APPROFONDIMENTI DOSSIER Arnone: "Tolti 2 milioni e 300 mila euro a San Leone, Zambuto che dice?"

Arnone: "Tolti 2 milioni e 300 mila euro a San Leone, Zambuto che dice?"

 

"Per questo “gioco delle tre carte”  continua Arnone "sarebbe il caso di cambiare nome al ministro Prestigiacomo in “Prestigiatorgiacomo”. E’ infatti proprio il gioco delle tre carte quello attuato mediante lo squallido trucco di fingere di finanziare la città di Agrigento in questo modo. Mia nonna avrebbe utilizzato la seguente frase della cultura di Raffadali: “Mangia, di lu tò mangia, ca di lu mè nun c’è nenti”.

La sottrazione dei fondi per il rinascimento delle spiagge di S. Leone avviene nelle stesse ore in cui stampa e benpensanti si occupano, giustamente, dei tubi fognari ivi collocati da noti scienziati travisati da ingegneri ed esperti in cose fasulle. Tubi che adesso, per via dell’erosione costiera, sono a rischio di danneggiamento e rottura.

Alle spiagge agrigentine, quei 2 milioni e 300 mila euro servirebbero letteralmente come il pane . E invece, il governo Berlusconi – Alfano – Prestigiacomo ce li sta sottraendo.

Sarebbe utile sapere cosa pensa di questo furto perpetrato dalla Prestigiacomo e da Alfano in danno delle spiagge e dell’ambiente agrigentino il sindaco Zambuto, che è stato prontissimo a protestare per i semplici ritardi di qualche settimana dei finanziamenti regionali.

Qui, caro Zambuto, non siamo in presenza di ritardi, ma di cancellazione di soldi necessari alle spiagge di Agrigento. Se hai qualcosa da dire su Berlusconi, Alfano e Prestigiacomo, è il momento di dirla.

Che poi i parlamentari berlusconiani in generale, e quelli agrigentini in particolare, quando sono a Roma perdono ogni dignità, era cosa nota. Da chi ha votato in Parlamento che “Ruby era la nipote di Mubarak” e quindi Berlusconi faceva bene a pagarla per attività da escort, ci si può aspettare di tutto, anche l’incredibile e scandaloso plauso al ministro Prestigiacomo che… deruba gli agrigentini di 2 milioni e 300 mila euro.

L’invito agli agrigentini, a questo punto, è quello di continuare ad indignarsi contro un governo nazionale che ogni giorno perpetra rapine contro il Meridione e contro Agrigento.

Non si può che apprezzare la scelta dell’assessore comunale Campagna che, in un tale quadro di devastanti scelte contro gli interessi degli agrigentini, maturate innanzi ad un pubblico di centrodestra scandalosamente plaudente, ha deciso di non aver a nulla a che spartire con tale deriva. E sarebbe anche opportuno che il viceministro Gianfranco Miccichè e l’intera Forza del Sud dicessero cosa pensano di queste scelte contro Agrigento di Alfano e della Prestigiacomo.