L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Saturday, Sep 21st

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: POLITICA PROVINCIALE Referendum, Lillo Miccichè: "Oltre il 58 per cento ad Agrigento"

Referendum, Lillo Miccichè: "Oltre il 58 per cento ad Agrigento"

E-mail Stampa PDF

"Con oltre il 50 per cento dei comuni scrutinati  si registra il 58 per cento della partecipazione al voto  quasi uniformi per  i quattro quesiti che riguardano  due sull'acqua, e quello sul nucleare e quello del legittimo impedimento, superando anche la media nazionale".Questo il commento di Lillo Miccichè di Sinistra e Libertà subito dopo l'esito del referendum.

"E'  senza dubbio una risposta del popolo della martoriata  provincia agrigentina, la quale ha dimostrato una grande maturità democratica di partecipazione che è andata oltre il nostro ottimistico auspicio; forse  alla fine supereremo la media nazionale, tenendo conto della massiccia astensione di Lampedusa per le note e comprensibili vicende sull'immigrazione.

Questo eccezionale dato la dice tutta sulla consapevolezza del popolo agrigentino, per il significato anche politico di questa tornata referendaria che va oltre il merito dei quesiti posti, fermo restando che quello sull'acqua ha dato un maggiore impulso. Il dato definitivo della città di Agrigento, che si attesta attorno al  55 per cento, è senza dubbio un fatto di grande significato, di partecipazione senza pari, per una città spesso additata come simbolo della rassegnazione.

Questo significa che anche la città di Agrigento si è svegliata dal lungo oblìo nella quale è stata cacciata da una classe politica inconcludente, quindi a nostro avviso questo è sintomo di una speranzosa rivincita di questa città che quanto prima si riapproprierà del proprio futuro".