L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Monday, Oct 21st

Ultimo aggiornamento:02:38:35 PM GMT

Tu sei qui: APPROFONDIMENTI INCHIESTE Antonella Alfano sarebbe stata assassinata, lo rivela il Corriere della Sera

Antonella Alfano sarebbe stata assassinata, lo rivela il Corriere della Sera

Sarebbe stata assassinata e non deceduta a causa dell'incidente la commessa agrigentina Antonella Alfano. Lo rivela un articolo del Corriere della Sera. La perizia medico-legale sarebbe stata depositata e i magistrati starebbero valutando la posizione del fidanzato della vittima, il carabiniere S.R. notato nel luogo dell'incidente, subito dopo l'impatto dell'auto, da alcuni testimoni e per questo denunciato per omissione di soccorso.

Gli accertamenti erano stati disposti perché era apparsa subito agli investigatori un'evidente anomalia nel decesso: la donna aveva una castagna in bocca, non masticata, che, secondo l'accusa, sarebbe servita a giustificare l'assenza di fuliggine e fumo nei suoi polmoni dopo l'incidente stradale e l'incendio che ne è scaturito e che ha carbonizzato il corpo della commessa.

La perizia, scrive il quotidiano, ha accertato che il rogo dell'auto è stato “provocato” e “non è stato accidentale” perché “la donna era già cadavere quando è stata avvolta dalle fiamme”. Una ricostruzione che porta la Procura di Agrigento a modificare il tipo di reato ipotizzato da omissione di soccorso in omicidio volontario.

"Siamo in fase di indagini -
ha detto il Procuratore Capo di Agrigento Renato Di Natale ad Adnkronos- e stiamo vagliando tutte le ipotesi, senza propendere per una ipotesi in particolare.  La castagna in gola della vittima era gia' emersa in sede di perizia autoptica subito dopo la morte della donna".

Al vaglio della procura la posizione del compagno della vittima, un carabiniere di 34 anni, S. R., padre della bambina della donna.

L'uomo era stato notato subito dopo l'incidente nei pressi del luogo in cui Antonella Alfano era finita contro un albero e per questo motivo era stato indagato per omissione di soccorso. Come scrive il quotidiano, la perizia avrebbe accertato che il rogo dell'auto e' stato ''provocato'' e ''non e' stato accidentale'' perche' ''la donna era gia' cadavere quando e' stata avvolta dalle fiamme''.