L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Saturday, Sep 21st

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: APPROFONDIMENTI INCHIESTE Facebook per scovare gli evasori fiscali, l'ultima iniziativa del Fisco

Facebook per scovare gli evasori fiscali, l'ultima iniziativa del Fisco

Il cerchio della battaglia agli evasori fiscali si stringe anche attorno ai social network come Facebook. Il direttore generale dell'Agenzia delle Entrate Attilio Befera nel corso di un convegno ha avvertito i frequentatori internettomani: "Facebook, Twitter e MySpace potrebbero essere impiegati per scovare gli evasori, il lavoro nero e non solo, tra 7-10 dieci giorni vi sapremo dire di più". Un potenziale pericolo per gli evasori che dichiarano poche migliaia di euro all'anno o a volte niente al Fisco e che invece su Facebook mostrano, con foto e filmati personali, stili di vita da nababbo, vacanze in luoghi esotici, auto e moto costose, ville faraoniche.

Una invasione bella e buona della privacy o una legittima proposta del Fisco? E cosa dovrà aspettarsi l'utente (evasore) dei social network? Una richiesta di amicizia di una bella e avvenente ragazza o per le donne di un affascinante e sessualmente appetibile uomo? Avatar virtuali che in realtà nasconderanno panzuti e pelati impiegati dell'Agenzia delle Entrate che, per ordini superiori, dovranno cercare di scovare e carpire i vostri segreti, i vostri costosi hobby e quant'altro possa tornare utile loro per la ricerca dell'evasore.

Le parole del direttore si fanno più minacciose per chi froda il Fisco: ''Spero che tra dieci anni la sfida della lotta all'evasione possa essere vinta. Ormai abbiamo tutti gli strumenti che ci consentiranno di avere risultati positivi. Dobbiamo lavorare''.

In attesa delle reazioni del Garante della Privacy ci poniamo alcune domande: che abbiano inventato Facebook per controllarci più da vicino? Una cospirazione globale nei confronti della nostra riservatezza?