L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Monday, Oct 21st

Ultimo aggiornamento:02:38:35 PM GMT

Tu sei qui: ECONOMIA IN PROVINCIA Skal Club Palermo lancia movimento Pro Lampedusa

Skal Club Palermo lancia movimento Pro Lampedusa

A Lampedusa il turismo rischia forte dopo la grande ondata migratoria che nelle ultime settimane ha investito l’isola in seguito ai disordini in Nord Africa e che ora stanno coinvolgendo soprattutto la Libia. I tour operator stanno cominciando a cancellare Lampedusa dalla mappa delle loro destinazioni e anche il presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, è apparso preoccupato per le sorti turistiche di Lampedusa.

Una situazione che non ha lasciato indifferente lo Skal Club di Palermo, che venerdì 4 marzo, nel corso della assemblea annuale, ha raccolto le preoccupazioni e il grido di dolore dei TO di riferimento sulla destinazione.

Nel manifestare solidarietà agli operatori lampedusani, il club palermitano, guidato da Toti Piscopo, si è impegnato a scrivere ai presidenti degli Skal Club presenti nel mondo affinché collaborino a creare un movimento di opinione pro-Lampedusa e la Sicilia tutta in un momento difficile come questo.

Temiamo - dice Piscopo - che l’immagine negativa che si sta sviluppando in questo momento attorno a Lampedusa si diffonda anche al resto della Sicilia. Per questo, pur apprezzando l’impegno della giunta di governo che ha deliberato la concessione di un contributo straordinario di 800 mila euro a favore di Lampedusa e Linosa per "fronteggiare le emergenze connesse alla pressione migratoria", legata agli sbarchi di questi giorni, chiederemo un incontro urgente con l’assessore regionale al Turismo, Daniele Tranchida, e il direttore generale del Dipartimento Turismo, Marco Salerno. L’obiettivo - conclude il presidente - è che venga convocata una riunione urgente affinché si possa valutare insieme la possibilità di orientare specifiche azioni di comunicazione per supportare la ripresa della destinazione e della Sicilia tutta”.

Nel corso dell’assemblea i soci hanno approvato il bilancio 2010 e il preventivo per 2011 oltre alla firma del protocollo d'intesa tra l'Università di Palermo ed i Club Services. Inoltre è stata ribadita la volontà di organizzare a Palermo un Meeting Internazionale dello Skal Club nell’inverno del 2012 in occasione del 60esimo anniversario dalla fondazione del club palermitano.

Fondata come associazione internazionale nel 1934, Skal è la più grande organizzazione di viaggi e turismo professionali nel mondo che abbraccia tutti i settori dell’industria dei viaggio e turismo. Ha sede in 5 continenti, 87 paesi e conta 22.000 membri fra albergatori e agenti di viaggio, compagnie aeree, giornalisti del turismo, accademici del turismo, etc.
In Italia lo Skal iniziò la sua attività il 18 novembre 1942, con la costituzione del Club di Roma, 52° nel mondo. Il Club di Palermo, fondato il 28 febbraio 1952, è l’89° nel mondo. Oggi in Italia gli Skal Club sono 13 di cui fanno parte oltre 500 soci, tutti professionisti del turismo.
La parola SKAL, di origine nordica, fu presa a simbolo del movimento perché i fondatori vollero ricordare l’atmosfera di cordialità e di amicizia con la quale furono accolti in un incontro di studio organizzato in Scandinavia da alcune grandi compagnie aeree. S sta per SUNDHET (salute), K per KARLEK  (amicizia), A per ALDER (lunga vita) e infine L per LIKA (felicità).