L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Saturday, Sep 21st

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: POLITICA PROVINCIALE Inchiesta amministrativa al CUPA? Consiglio boccia aumenti dei costi

Inchiesta amministrativa al CUPA? Consiglio boccia aumenti dei costi

E-mail Stampa PDF

"Questa sera si è votata la proposta di modifica dello Statuto del Consorzio Universitario della Provincia di Agrigento. Il Consiglio ha bocciato in toto le modifiche dello Statuto del Cupa in quanto, a nostro avviso, non avrebbero comportato nessun miglioramento didattico ne’ amministrativo, ma anzi un aumento dei costi  inutili. Ad esempio una delle proposte, riguardava, l’istituzione della figura del “Direttore Operativo” con un costo di oltre 100 mila euro all’anno". Questoil contenuto di una nota stampa a firma dei consiglieri provinciali Roberto Gallo capogruppo di La Destra, Ivan Paci del PDL, Matteo Ruvolo di Patto per il territorio e di Arturo Ripepe capogruppo del PID.

"Vieppiù, va detto che si  esprime preoccupazione per l’andamento dei conti dell’Universita’, tali da poter pregiudicare l’andamento ordinario dell’attivita’ didattica vera e propria.

A tutti noi sta a cuore l’Universita’ , ed in particolare l’ipotesi d’istituire nuovi corsi di laurea specialistica e non, ma che siano legate alle potenzialita’ del territorio (turismo, energie alternative, europrogettazione , ecc. ).

Purtroppo la situazione, nostro malgrado, va in una direzione sbagliata e preoccupante. Per tale motivo nei prossimi giorni valuteremo la necessita’ che la Provincia, socio di maggioranza del CUPA, avvii una inchiesta  amministrativa sui conti dell’Universita’. Il tutto finalizzato a prevenire una possibile grave crisi del Polo Universitario della provincia di Agrigento.

Quello di stasera è stato un voto responsabile e non solo di contrapposizione politica fine a se’ stessa. 13 voti contrari, 3 astenuti e “solo 3 voti favorevoli in linea con la nuova maggioranza del presidente D’Orsi”.

Ultima nota, l’assenza della quasi totalita’ dei consiglieri della anomala  nuova maggioranza , fatta dal PD con MPA ed altri . Sono segnali strani e preoccupanti . Da un lato perche’, se c’erano dubbi, stasera c’è stata la prova che in Consiglio  l’amministrazione D’Orsi è in minoranza, dall’altro i tanti provvedimenti in votazione meritavano anche la presenza dei Consiglieri “D’Orsiani”.