L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Monday, Oct 21st

Ultimo aggiornamento:02:38:35 PM GMT

Tu sei qui: ALTRE NOTIZIE NOTIZIE DALL'ITALIA Immigrati a Lampedusa, Montana: perchè gestore dell'emergenza il prefetto di Palermo?

Immigrati a Lampedusa, Montana: perchè gestore dell'emergenza il prefetto di Palermo?

Una nuova ondata migratoria, ma questa volta di proporzioni bibliche perché si tratta dell’esodo delle popolazioni maghrebine colpite da irreversibile e profonda  crisi economica, politica e sociale, sta invadendo l’Italia per espandersi in tutta l’Europa. Come sempre la parte di territorio più fortemente interessato è l’isola di Lampedusa.

"Anche questa volta, la migrazione ci ha trovati impreparati" dice Andrea Claudio Montana, consigliere comunale indipendente di Lampedusa.

"E’ possibile che uno Stato come l’Italia non abbia potuto prevedere le conseguenze di quello che sta accadendo? E possibile dichiarare con ritardo, in questo caso notevole perché avvenuto dopo giorni di sbarchi, lo stato di emergenza umanitaria?

E’ veramente da credere quando ci dicono che nessuno vuole queste migrazioni? E perché solo il13 febbraio il Ministro dell’Interno si è decde ad aprire il Centro di Accoglienza di Lampedusa? E perché ad oggi l’ondata viene affrontata  solamente dalle forze militari presenti sull’isola, uno spartissimo drappello di coraggiosi carabinieri e finanzieri?  Cui prodest? o è la solita, atavica incapacità di noi italiani a gestire immediatamente le emergenze, per mancanza di spirito di iniziativa, per indolenza e per pigrizia mentale?

Mi chiedo, tra l’altro, come è possibile nominare commissario straordinario per la gestione dell’emergenza il Prefetto di Palermo quando abbiamo un Prefetto ad Agrigento che conosce perfettamente il suo territorio? A parte il pericolo epidemie, costantemente in agguato, immaginate voi se qualcuno di costoro, per errore o deliberatamente, gridasse che li stanno riportando di nuovo in Tunisia, li stanno rimpatriando, infrangendo il loro sogno o il loro disegno, cosa succederebbe sull’isola? Mi impressiona il silenzio sulla questione dei politici siciliani ed in particolare agrigentini: ormai è un silenzio permanente su ogni questione come se fossero già pronti per andare in pensione e non vogliono più saper nulla degli altrui problemi. Qualunque commento su tale atteggiamento mi sembra superfluo".