L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Monday, Oct 21st

Ultimo aggiornamento:02:38:35 PM GMT

Tu sei qui: ECONOMIA IN PROVINCIA Aeroporto di Lampedusa: +5.30% nel 2010

Aeroporto di Lampedusa: +5.30% nel 2010

Grande incremento di traffico sull'aeroporto di Lampedusa nell'anno trascorso. Dai dati a consuntivo del 2010 i passeggeri trasportati risultano 191.776 passeggeri con un incremento di 9.656 passeggeri, pari ad un + 5,30%, al netto di extracomunitari e Polizia. Un dato in controtendenza rispetto al 2009, quando si era registrato un calo dell'1,20% rispetto al 2008. Si tratta di dati ufficiali forniti dai vertici aeroportuali al Comune di Lampedusa e Linosa.
Tale crescita si inserisce, peraltro, in un anno caratterizzato da una forte diminuzione del movimento turistico in tutta la Sicilia e dimostra la vitalità dell'economia turistica delle Pelagie, che ormai sfiorano il milione di presenze.
Il direttore dell'aeroporto di Lampedusa, Paolo Corona, si dice soddisfatto e ringrazia l'Enac e il suo presidente Vito Riggio per l'attenzione dedicata allo scalo.
Per il sindaco di Lampedusa e Linosa, Bernardino De Rubeis "il lavoro svolto da un anno a questa parte dalla nuova giunta ha dato frutti insperati". "Siamo riusciti - ha aggiunto - a superare un anno problematico per l'economia italiana e per le destinazioni turistiche più importanti non solo mantenendo le presenze del 2009 ma aumentandole considerevolmente"
Per l'assessore al turismo Pietro Busetta "è un miricolo riuscire a spuntare aumenti in periodi come quelli trascorsi. Speriamo che l'asssessorato al Turismo della Regione Siciliana cominci a dare rilievo ad una località turistica piena di operatori sani ed innovativi, che è considerata nell'attenzione regionale quasi come una cenerentola e che invece ha consentito alla provincia di Agrigento di superare le presenze della provincia di Siracusa". "Devo sollecitare - conclude Busetta - anche l'assessore al turismo della Provincia di Agrigento al quale chiedo un'attenta valutazione di chi produce reddito in provincia per destinare risorse adeguate al lavoro svolto".