L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Thursday, Sep 19th

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: ALTRE NOTIZIE NOTIZIE DALL'ITALIA Caso Ruby, Alfano: "il paese è in balìa delle prostitute"

Caso Ruby, Alfano: "il paese è in balìa delle prostitute"

Le dichiarazioni rilasciate da Iva Zanicchi su Berlusconi e la sua passione per la ‘carne fresca e giovane’ rappresentano l’opinione della classe dirigente del PdL sul genere femminile e sono lo specchio dell'agenda di governo. E’ inquietante il fatto che l’Italia si ritrovi in balia di un coacervo di prostitute, protettori e utilizzatori finali. Non si parla più di politica, di lavoro, di economia. E’ ovvio che gente come la Zanicchi, la Minetti o l’organizzatrice di festini ed europarlamentare Ronzulli, perfettamente rappresentative del ciarpame denunciato da Veronica Lario, non potrebbero mai parlare di temi così impegnativi e soprattutto scottanti per un governo fallimentare su tutti i fronti meno che su quello scandalistico”. Lo dice Sonia Alfano, europarlamentare di Italia dei Valori, replicando alle dichiarazioni rilasciate a 'Un giorno da pecora' dall’ex conduttrice televisiva Mediaset Iva Zanicchi, ora eurodeputata PdL.

E’ intollerabile che la stampa estera da mesi insista sul fatto che il popolo italiano sia costretto a subire l’onta della vergogna di fronte al mondo - prosegue - e si continui a dover parlare di questo argomento nel tentativo di affermare una verità già abbondantemente emersa dalle indagini, quindi piuttosto scontata nonostante le presenze nei salotti tv dei 'prostituzionali' lacchè di B., uomini o donne che siano”. “Piuttosto che discutere delle scorribande notturne di Berlusconi - sottolinea l’europarlamentare - sarebbe opportuno cominciare a informare i telespettatori sulle inchieste che vedono Berlusconi protagonista rispetto alle stragi mafiose del 1993. Questo Paese ha bisogno di verità e di giustizia - conclude - non di spettacolini di primedonne e servetti del re”.