L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Sunday, Sep 15th

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: POLITICA DAI COMUNI Arnone: "Cartelle ICI esagerate: chi è l’autore al Comune di questi scandalosi criteri di valutazione?

Arnone: "Cartelle ICI esagerate: chi è l’autore al Comune di questi scandalosi criteri di valutazione?

E-mail Stampa PDF

"Cartelle ICI esagerate: chi è l’autore al Comune di questi scandalosi criteri di valutazione? Va verificato se, come mi viene riferito, a determinare queste cartelle sia stato un funzionario strettamente collegato a parti politiche avverse all’amministrazione Zambuto, strettamente collegato con gli ex sindaci, nonché coinvolto, da imputato, in gravissime inchieste giudiziarie". E' questo il ragionamento del consigliere comunale del partito democratico, Giuseppe Arnone, sulla vicenda delle cartelle pazze dell'Ici pervenute a molti agrigentini.

"Leggendo un messaggio di un cittadino sul sito internet www.sicilia24h.it , mi si è aperto uno scenario rispetto al quale ho già avuto i primi riscontri concreti. Scenario che merita ogni approfondimento.
Mi pare del tutto evidente che le cartelle ICI diffuse siano incongrue, eccessive, e stanno cagionando un grave danno di immagine al Comune e all’Amministrazione Zambuto.
Il Consiglio Comunale, già oggi, dovrà affrontare la questione della individuazione di chi sia il funzionario responsabile e del perché abbia agito in tal modo.
Mi si riferisce che un ruolo determinante, in questo quadro delle cartelle, sia stato assunto da un funzionario comunale che ha ricoperto posti apicali nelle precedenti amministrazioni e che è politicamente collegato ai settori più compromessi del vecchio centrodestra.
Poiché, come dice Andreotti, “chi pensa male, fa peccato, ma spesso ci azzecca” e come dice una mia amica (ed altri), “fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio”, occorre andare a verificare con quali criteri siano state redatte le valutazioni alla base di queste cartelle così esagerate. E se non vi possa essere, dietro questa iniziativa, un qualche disegno pseudo politico, finalizzato a danneggiare l’immagine dell’amministrazione Zambuto
" conclude Arnone.