L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Thursday, Sep 19th

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: POLITICA DAI COMUNI Allarme rifiuti, Zambuto: "il servizio vogliamo gestirlo noi"

Allarme rifiuti, Zambuto: "il servizio vogliamo gestirlo noi"

E-mail Stampa PDF

Siamo disposti a far gestire immediatamente al Comune i servizi relativi ai rifiuti”: con queste parole il Sindaco di Agrigento, Marco Zambuto, torna a far sentire il grido degli amministratori di fronte all’emergenza che in questi giorni sta mettendo in ginocchio la città di Agrigento e i comuni facenti parte dell’ambito territoriale AG2.

“Vogliamo che i sindaci, quale espressione diretta delle comunità amministrate, tornino ad occuparsi direttamente del servizio di spazzamento, di raccolta e di conferimento dei rifiuti solidi urbani che può permettere una forte riduzione dei costi. Con questi continui problemi di liquidità non può essere penalizzata la collettività agrigentina. Nonostante le somme che abbiamo anticipato, con conseguenti grosse difficoltà di bilancio, assistiamo a scioperi ed a chiusure di discariche: a che servono i sacrifici dei comuni se poi il servizio non funziona lo stesso?”.

E tenuto conto della grave situazione igienico-sanitaria in cui versa il territorio comunale, a causa dello sciopero indetto dai lavoratori addetti ai servizi di igiene ambientale proclamato per i giorni 13 e 14 dicembre, il sindaco Zambuto ha firmato un’ordinanza nella quale vieta ai cittadini il conferimento dei rifiuti solidi urbani e della raccolta differenziata fino a martedì 14 dicembre e, sospende, per la giornata di domani, lo svolgimento del mercato settimanale di via Madonna degli angeli.

Intanto per la giornata di domani, alle ore 10, è previsto a Palermo, presso il dipartimento regionale dell’acqua e dei rifiuti, un incontro tra tutti i sindaci dei comuni facenti parte dell’ATO AG 2, il commissario ad acta e il presidente della GE.SA. per discutere sulle modalità per il superamento della crisi finanziaria in cui versa la società d’ambito.