L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Saturday, Sep 21st

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: POLITICA REGIONALE Mannino, no ai Berluschini... si a Berlusconi

Mannino, no ai Berluschini... si a Berlusconi

E-mail Stampa PDF

"Un partito 'che vuole dare all'Italia un'indicazione su cio' che si deve fare', che dice no al terzo polo e che tra 'berluschini' e Berlusconi sceglie l'autentico". Sono queste le parole di Calogero Mannino a fronte della presentazione del Partito d'Italia domani (PID) presentato a Napoli. "Oggi" - dice il presidente del neo-partito- "si ha la dimostrazione che il bipolarismo non regge, con ben cinque legislature in 16 anni; il Paese ha fatto passi indietro e se c'e' da imputare un errore a Berlusconi e' quello di aver imbarcato Fini'".

Dure le critiche del presidente del Pid verso Futuro e Liberta', giudicato 'autoritario'. No, dunque, da parte del Pid alla costituzione di un terzo polo che, secondo Mannino, 'fa uscire da un bipolarismo per entrare in un altro in cui vige la sola ragione dell'antiberlusconismo perche' il loro unico problema e' liberarsi di Berlusconi'. 'Sia Fini che Casini vogliono essere due berluschini e, dunque - ha proseguito - se bisogna tenersi un berlusconismo e' meglio l'autentico'.
Per superare questa fase politica 'legata alla personalizzazione' ha detto Mannino 'e' necessario un sistema di partiti che si ripensino'