L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Sunday, Sep 15th

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: POLITICA DAI COMUNI Consiglieri Comunali di Agrigento: guai a toccargli il portafogli. Ritirato un emendamento di Arnone

Consiglieri Comunali di Agrigento: guai a toccargli il portafogli. Ritirato un emendamento di Arnone

E-mail Stampa PDF

Si discute di riduzioni delle spese e in consiglio comunale sono tutti d'accordo: "certo i costi ci sono, le spese sono tante, il risanamento finanziario va fatto, gli equilibri di bilancio vanno mantenuti...ecc..". Ma guai a toccare loro il portafogli.

Nel corso del consiglio comunale di ieri sera, il sindaco Zambuto ha sottolineato lo spessore amministrativo e politico di tale provvedimento che in pratica evidenzia lo stato di “salute” della situazione economico-finanziaria del Comune: “il percorso di risanamento finanziario è stato avviato con enormi sacrifici per garantire l’equilibrio finanziario nonostante la riduzione delle risorse regionali e statali percorrendo un linea di rigore che ha permesso nessun aumento delle tasse e tributi locali. Tale azione è stata intrapresa attraverso il contenimento della spesa corrente, col recupero dell’evasione e col blocco della spesa. Ciò nonostante, ha continuato il sindaco, occorre un ulteriore manovra per superare definitivamente la situazione finanziaria del Comune”.

Ad un certo punto è seguito un articolato dibattito al quale hanno preso parte i consiglieri Cirino, Hamel, Calabrese, Saeva, Alfano, Arnone, De Francisci e Vita e si è discusso sui tagli inerenti la spesa dei lavoratori precari del Comune e, a tal fine, un emendamento sottoscritto dai capigruppo consiliari e votato a maggioranza, consente una riduzione equa delle ore tra tutti i lavoratori precari. E fin qui tutti d'accordo.

Ma quando il consigliere del Pd, Giuseppe Arnone, ha preso la parola ed ha proposto un emendamento che riguarda la riduzione dei gettoni di presenza dei signori consiglieri si è scatenato un "putiferio" verbale. Arnone aveva proposto un taglio del 20% alla retta dei consiglieri per consentire un ulteriore risparmio alle casse comunali, ma i colleghi di ridursi lo stipendio non hanno voluto sentirne. "Ma come gli sarà saltato in mente?" avranno pensato i consiglieri comunali agrigentini.

Ad ogni modo su detta riduzione, è stato concordato, d’intesa con l’Amministrazione comunale, di procedere alla stesura di un provvedimento da discutere in una delle prossime sedute del Consiglio comunale.

Il Consiglio, torna a riunirsi questa sera con inizio dei lavori alle ore 19, ma per favore: non toccate il portafogli ai consiglieri comunali. Per i precari, però, se ne può discutere...