L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Tuesday, Mar 26th

Ultimo aggiornamento:08:02:33 AM GMT

Tu sei qui: POLITICA PROVINCIALE Consiglio Provinciale straordinario sui Precari: Approvato un documento da presentare alla Regione

Consiglio Provinciale straordinario sui Precari: Approvato un documento da presentare alla Regione

E-mail Stampa PDF

Il Consiglio Provinciale ha approvato nella seduta di ieri, all’unanimità, un documento da proporre ai competenti organi politici quale emendamento alla legge n.122 del 30/7/2010 che disciplina i vincoli all’assunzione di nuovo personale, appartenente alla categoria dei lavoratori precari. L’ emendamento votato è il risultato della sintesi di una serie di proposte presentate dai Consiglieri Angelo  Bennici, Arturo  Ripete  e Daniele Camilleri che integrano la proposta presentata dall’Ente.
Il Consigliere Camilleri ha fatto la proposta presentata dalle rappresentanze Sindacati della Funzione Pubblica della CGIL Alfonso Buscemi, CISL Gerlando  Parisi  e UIL Carlo Florio intervenuti nel dibattito di ieri sera.
Al dibattito sono intervenuti con argomentazioni diverse i Consiglieri Pellegrino Quartararo, Matteo Ruvolo e Orazio Guarraci mentre il quadro normativo e la situazione dal punto di vista occupazionale sono state esposte dal dirigente del Settore Risorse Umane Aldo Cipolla.
La seduta è stata aperta da un momento di raccoglimento, proposto dal Consigliere  Angelo Bennici per rendere omaggio a Antonio Timoneri e alla moglie Rita Di Miceli barbaramente trucidati a Licata.
Il documento presentato in Consiglio prevedeva una serie di richieste tra cui la stabilizzazione a tempo indeterminato “a condizione che gli Enti Locali che possono stabilizzare i precari rispettino il patto di stabilità interno ed il principio di contenimento” e la richiesta alla Regione Siciliana di garantire per dieci anni la copertura finanziaria al 90% della retribuzione derivante dai rapporti contrattuali dei lavoratori precari stipulati a tempo determinato per 24 ore settimanali.
Il Consigliere Bennici ha proposto di integrare questo documento con la proposta di l’aumento a 30 ore settimanali del contratto di lavoro con una quota del 90% a carico della Regione per 10 anni con un contributo del 10% a carico degli Enti locali mentre il Consigliere Arturo Ripepe ha sollecitato la discussione del disegno di legge giacente nella quinta Commissione dell’Assemblea Regionale.
Al termine del dibattito il Vicepresidente dell’Ente Luca Salvato ha assicurato i precari presenti sulla attenzione e la massima disponibilità dell’Amministrazione alla soluzione del problema dei loro problemi.
Il Presidente Raimondo Buscemi ha ricordato come il Consiglio straordinario è stato convocato per dare il massimo di risonanza alla stabilizzazione dei precari. Il Presidente Buscemi, che aveva affrontato qualche giorno fa la questione con i capigruppo consiliari, ha offerto la più ampia collaborazione, a nome di tutto il Consiglio, per arrivare ad una formulazione di un emendamento alle leggi vigenti finalizzato a rendere possibile la stabilizzazione dei lavoratori precari.