L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Saturday, May 25th

Ultimo aggiornamento:05:33:07 AM GMT

Tu sei qui: POLITICA PROVINCIALE Crisi, timidi accenni di intervento: l'assessore provinciale Biondi propone un dossier al presidente D'Orsi

Crisi, timidi accenni di intervento: l'assessore provinciale Biondi propone un dossier al presidente D'Orsi

E-mail Stampa PDF

È la seconda e più importante attività dell’agrigentino che con l’indotto della filiera  (progettazione+estrazione+commercializzazione+costruzione+gestione e manutenzione) si pone in assoluto come il più importante motore dell’economia agrigentina. L’edilizia è in forte crisi sia quella privata (per il surplus di vani) che quella pubblica per un calo del numero di gare pubbliche espletate.
Bisogna intervenire presto – dice l’Assessore provinciale alle infrastrutture Angelo Biondi – e per questo abbiamo già preparato un dossier che è stato sottoposto all’attenzione del Presidente D’Orsi ed alla Commissione consiliare ai LLPP della Provincia.
L’idea è quella di individuare i segmenti più dinamici e di prospettiva del settore (es. riqualificazione dei centri storici, edilizia monumentale, bioedilizia e fonti rinnovabili integrate nell’edilizia) e far sì che le imprese agrigentine agiscano come una filiera in cui ognuno occupi un posto importante per la realizzazione del manufatto edilizio.
In questo anche le professioni tecniche possono e devono svolgere un ruolo importante. Per questo istituiremo un tavolo di concertazione presso la Provincia composto dalle forze istituzionali, economiche, professionali e sociali, ed insieme individueremo le azioni di emergenza da porre in essere per risollevare il settore.
Riteniamo che strumenti come gli Accordi Quadro di Programma con la Regione possano essere un idoneo mezzo per impiegare al meglio le risorse del PO – FESR che, come è noto, sono utilizzate in atto a non più del 10%.
Valorizzeremo tutte le azioni e le risorse presenti sul territorio favorendo la crescita delle esperienze più avanzate e della ricerca nei settori fortemente innovativi dell’edilizia sostenibile, della bioedilizia e dell’utilizzo delle fonti rinnovabili nell’edilizia.