L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Wednesday, Oct 16th

Ultimo aggiornamento:02:38:35 PM GMT

Tu sei qui: RUBRICHE EVENTI E SAGRE Grande successo per O'Scià a Lampedusa

Grande successo per O'Scià a Lampedusa

E-mail Stampa PDF

Si e' conclusa a Lampedusa un'edizione di O' Scia' da record. La rassegna musicale organizzata da Claudio Baglioni, ha coinvolto più di 100 artisti. Oltre 12.000 persone a sera per 5 sere sulla spiaggia della Guitcia, secondo fonti della questura. Appassionati giunti con voli diretti da quasi tutti gli aeroporti italiani, circa 36.000 presenze nella settimana negli alberghi e nelle sistemazioni private dove si e' registrato il tutto esaurito. Un valore aggiunto per l'isola di un milione e ottocentomila euro nella sola settimana, se si pensa che ognuno abbia speso solo 50 euro al giorno, facendo una stima per difetto. Un' esposizione sui media nazionali che vale oltre il milione di euro di pubblicità diretta per Lampedusa e la Sicilia. Una operazione economica di grandi dimensioni.
Cio' nonostante la kermesse di Baglioni, voluta dal governo nazionale e dalla Regione Sicilia, rischia di non ripetersi per l'incertezza dei finanziamenti. Bernardino De Rubeis, sindaco di Lampedusa e Linosa, esprime la "grande soddisfazione ed il completo ringraziamento di tutta l'amministrazione ed il consiglio comunale per la più grande manifestazione canora sociale europea". De Rubeis si complimenta con Baglioni, con la moglie Barattolo e con tutto lo staff della Fondazione O' Scia' per la professionalità dell'organizzazione. Il comune, che ha messo a disposizione il sito della Guitcia gratuitamente, alcuni locali della Area Marina Protetta ed ha coordinato il sistema di sicurezza, si dichiara molto soddisfatto dei risultati raggiunti e che tutto si sia svolto con grande ordine. Ringrazia la Guardia Costiera, la Questura, i Carabinieri e la Guardia di Finanza per la collaborazione prestata.  Il sindaco tuttavia si dice "preoccupato per l'incertezza dei finanziamenti che non consentono una programmazione a lungo termine".
"Alla fine dell'evento - prosegue - si dovrebbe essere in grado di annunciare la data del successivo per consentire ai tour operator ed ai vettori di organizzare in tempo la programmazione e la pubblicizzazione dell'evento che si e' dimostrato il più importante certamente della Sicilia e che compete con quello di Sanremo, anche se si tratta di due eventi diversi".
"Si chiede _ aggiunge - al governo regionale, all'assessore all'Economia Armao, all'assessore al Turismo Tranchida, di istituzionalizzare l'evento e calendarizzarlo immediatamente, per valorizzare adeguatamente una best pratice così poco diffusa nell'isola".
Pietro Busetta, assessore al turismo ed ai grandi eventi del comune di Lampedusa e Linosa , nonché economista, si dichiara "disponibile fin da adesso alla costituzione di un tavolo tecnico per lavorare in sinergia con la Fondazione O' Scia' in maniera da consentire quelle certezze che possano aiutare l'organizzazione a lavorare più serenamente. O' Scia' e' un patrimonio dell'Italia e non va perso ; dopo otto anni va istituzionalizzato. Lampedusa lo merita per tutto quello che ha sofferto per il fenomeno migratorio, lo meritano le migliaia di migranti che dall'isola sono passati"
"Non si perda - ha concluso - il ricordo di una tragedia umana consumata  sulle coste dell'avamposto mediterraneo dell'Italia. O' Dolce Musa portami a Lampedusa, dice l'inno adottato dal comune dell'arcipelago. Oggi che Lampedusa e Linosa non sono più il centro di recupero del mediterraneo e che le rotte si sono spostate altrove il ricordo, va mantenuto con la manifestazione O' Sciia' e con la istituzione del museo dei migranti".