L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Thursday, Sep 19th

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: ALTRE NOTIZIE NOTIZIE DALL'ITALIA Orlando minaccia querele, Sciangula: "chiarisca la sua posizione sulle affermazioni del mafioso Liga"

Orlando minaccia querele, Sciangula: "chiarisca la sua posizione sulle affermazioni del mafioso Liga"

Continua la bagarre interna nel'Italia dei Valori tra il figlio dell'on. Sciangula, l'avv. Alfonso, e Leoluca Orlando che dopo le dichiarazioni di ieri ha minacciato di querelare il collega di partito.

Sciangula replica così: ""Stupisce sentire affermare da parte dell'on. Orlando la sua intenzione di incaricare i propri legali di querelarmi, piuttosto che minacciare querele (al sottoscritto invece che all'architetto Liga, staremo a vedere se lo farà davvero), l'on. Orlando avrebbe fatto meglio ad approfittare  dell'occasione fornitagli dalle mie domande per fugare ogni dubbio su quanto le affermazioni dell'architetto Liga hanno potuto lasciare intendere. Eludendo tali domande l'on Orlando afferma: che alcuni quotidiani di tiratura nazionale hanno pubblicato le sue repliche, che lo stesso rimane in attesa degli esiti giudiziari riguardanti l'architetto Liga , aggiungendo essere sua cura quella di richiedere in sede giudiziaria anche la condanna di quanti dovessero prestarsi ad un tale tentativo di diffamazione aggiungendo ed esplicitando il mio nome fra coloro che si sarebbero prestati a ciò.

Abile tentativo di eludere la mia domanda quello dell'on. Orlando a proposito di una sua eventuale querela nei confronti dell'architetto Liga, il comportamento dell'on. Orlando aggravato proprio in virtù del ruolo che egli ricopre in seno al partito che fa della trasparenza il proprio
stendardo non è affatto diverso da quello di tutti quei politici che allo stesso modo piuttosto che fare chiarezza ed essere disponibili alle istanze
di legalità dei cittadini replicano annunciando querele a mezzo stampa. L'on. Orlando ha perso dunque un occasione per fare la dovuta chiarezza e
per dimostrare a fatti la propria trasparenza. Le sue risposte riportate brevemente dalla stampa locale, (non mi risultano articoli di eco nazionale), meritavano a mio parere un più ampio risalto e maggiore chiarezza. Non ritenendo di poter ravvisare nelle mie domande alcun intento  diffamatorio, neppure colposo, attendo a questo punto con impazienza che dalle minacce l'on orlando passi davvero ai fatti.  Stupisce sentire affermare da parte dell'on Orlando la sua intenzione di incaricare i propri legali di querelarmi, piuttosto che minacciare querele (al sottoscritto invece che all'architetto lLiga, staremo a vedere se lo farà davvero), l'on. Orlando avrebbe fatto meglio ad approfittare dell'occasione fornitagli dalle mie domande per fugare ogni dubbio su quanto le affermazioni dell'architetto Liga hanno potuto lasciare intendere. eludendo tali domande l'on orlando afferma: che alcuni quotidiani di tiratura nazionale hanno pubblicato le sue repliche, che lo stesso rimane in attesa degli esiti giudiziari riguardanti l'architetto Liga , aggiungendo essere sua cura quella di richiedere in sede giudiziaria anche la condanna di quanti dovessero prestarsi ad un tale tentativo di diffamazione aggiungendo ed esplicitando il mio nome fra coloro che si sarebbero prestati a ciò .

Abile tentativo di eludere la mia domanda quello dell'on. Orlando a proposito di una sua eventuale querela nei confronti dell'architetto Liga,
il comportamento dell'on. Orlando aggravato proprio in virtù del ruolo che egli ricopre in seno al partito che fa della trasparenza il proprio
stendardo non è affatto diverso da quello di tutti quei politici che allo stesso modo piuttosto che fare chiarezza ed essere disponibili alle istanze
di legalità dei cittadini replicano annunciando querele a mezzo stampa.

L'on. Orlando ha perso dunque un occasione per fare la dovuta chiarezza e per dimostrare a fatti la propria trasparenza.

Le sue risposte riportate brevemente dalla stampa locale, (non mi risultano articoli di eco nazionale), meritavano a mio parere un più ampio risalto e maggiore chiarezza.

Non ritenendo di poter ravvisare nelle mie domande alcun intento diffamatorio, neppure colposo, attendo a questo punto con impazienza che
dalle minacce l'on orlando passi davvero ai fatti
".