L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Thursday, Aug 22nd

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: Home

ITALIA

Ribasso prezzi assicurazione, il Ministero si oppone, in Sicilia pagheremo di più?

E-mail Stampa PDF

Le speranze degli automobilisti siciliani o meridionali in genere che auspicavano il ribasso dei premi assicurativi nel sud Italia sono destinate a tramontare.  Il Ministero dello sviluppo economico ha infatti “reinterpretato” l’articolo del decreto liberalizzazioni che introduceva il concetto di tariffa unica, sostenendo la legittimità delle differenze di prezzo a seconda delle zone del Paese.

Caro bollette luce-acqua, Unione Consumatori: "ecco come risparmiare"

E-mail Stampa PDF

"Dopo la stangata di marzo", denuncia Manlio Cardella Presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, "ecco quella di aprile su luce e gas. Infatti da  aprile, la bolletta della luce è più cara del 5,8% quella del gas aumenterà  dell’1,8% nel trimestre aprile-giugno".

Dieci passi per raggiungere “rifiuti zero”. Ecco La strategia vincente

E-mail Stampa PDF

La raccolta “porta a porta” è uno dei dieci passi per raggiungere l’obiettivo “rifiuti zero”. Lo ha detto il Prof. Paul Connett al convegno “I Comuni Zero rifiuti in Sicilia: buone pratiche per una gestione sostenibile dei rifiuti” che si è svolto sabato 24 marzo ad Alcamo (TP).

Precariato, le donne divorziate non hanno sostegno

E-mail Stampa PDF

Molte mamme divorziate e precarie per crescere un figlio si servono dei nonni. Viviamo in un Paese che non ha risorse a sostegno della maternità. Queste, costrette a spostarsi in tutta l’Italia per un lavoro precario, il più delle volte sono seguite dai nonni.

57 burocrati pubblici guadagnano più di 4000 precari: la lista

E-mail Stampa PDF

Le cose stanno così: mentre in Italia la disoccupazione galoppa e chi ha la “fortuna” di essere precario o pensionato al minimo fa i salti mortali per arrivare a 500 euro al mese (insomma quelli che Stracquadanio definisce gli “sfigati”), abbiamo in Italia qualche decina di alti burocrati, 57 per l’esattezza, che guadagnano ben più dei 305mila euro all’anno fissati come soglia limite dal governo Monti.

Pagina 5 di 24