L'Altra Agrigento online

Blog di informazione libera e apartitica

Thursday, Aug 22nd

Ultimo aggiornamento:09:00:00 PM GMT

Tu sei qui: Home

Bimbo di tre anni sopravvive a meno venti gradi: "mi ha riscaldato l'orso"

E-mail Stampa PDF

Un bambino di tre anni ha vagato per due giorni in un bosco ed è sopravvissuto alle temperature gelide del North Carolina, negli Stati Uniti. Ai soccorritori che l'hanno trovato miracolosamente vivo dopo circa 48 ore, racconta il Guardian, il piccolo Casey ha raccontato che a tenergli compagnia e a riscaldarlo sarebbe stato "un suo amico orso".

Il bimbo ha raccontato che l'animale gli ha tenuto compagnia e l'ha riscaldato dal freddo. Il bimbo si era perso in Nord Carolina e per cercarlo si era mobilitata anche l'Fbi

Casey era scomparso dopo essersi allontanato dal cortile della casa della nonna mentre giocava con altri coetanei. Appena la famiglia si è accorta che il piccolo non era tornato è stato dato l'allarme e, oltre all'Fbi, centinaia di persone tra soccorritori e volontari si erano mobilitate per la sua ricerca. Solo dopo due giorni Casey è stato trovato grazie ad una telefonata in cui si segnalava un bambino che piangeva: era aggrovigliato in un cespuglio spinoso e chiedeva della madre.

La zia ha raccontato che " il suo migliore amico è stato un orso". In un post su Facebook, la zia del bambino ha raccontato la storia della scomparsa nel bosco "con temperature gelide, la pioggia, il buio e il vento" confermando che Casey sostiene che, in quei due giorni, "il suo migliore amico è stato un orso che lo ha tenuto al sicuro". Casey nel bosco senza acqua e cibo.

Il bambino avrebbe raccontato la stessa storia anche alle autorità, le quali ancora non si spiegano come Casey sia stato trovato in buone condizioni dopo essere rimasto per due giorni senza cibo e senza acqua. "Non ci ha detto come ha fatto a sopravvivere - ha detto lo sceriffo della contea di Craven, Chip Hughes - ci ha detto che aveva un amico nel bosco, un orso che è stato con lui".